Live hören
Jetzt läuft: Bad to you von Normani, Nicki Minaj Ariana Grande

In Germania mancano le case, soprattutto quelle popolari COSMO italiano 10.10.2023 17:44 Min. Verfügbar bis 09.10.2024 COSMO Von Filippo Proietti


Download Podcast

In Germania mancano le case, soprattutto quelle popolari

Stand: 10.10.2023, 16:57 Uhr

di Filippo Proietti, Agnese Franceschini e Daniela Nosari

La carenza di alloggi in Germania sta raggiungendo livelli mai visti da almeno 20 anni. Mancano più di 700.000  appartamenti, soprattutto nel settore degli alloggi popolari. Il piano del governo, però, sostiene costruttori e acquirenti, senza l'obbligo di realizzare case popolari. Agnese Franceschini ci fa un quadro della situazione e delle misure previste. Le commentiamo poi con Lukas Siebenkotten, presidente dell'Associazione degli inquilini tedeschi. Diamo infine uno sguardo alla situazione in Italia.

Un cantiere edile

In Germania si costruiscono ancora troppe poche case

Quanto costa acquistare casa

A differenza dell'Italia e del resto dell'Europa, in Germania più della metà della popolazione - quasi il 58% - vive in affitto e solo il 42% vive in una casa di proprietà. Quindi è un problema se le case in affitto non ci sono o sono troppo costose. Per quanto riguarda l’acquisto di una casa, c’è stato un forte aumento dei prezzi negli ultimi anni e oggi si arriva spesso fino ai 7 mila euro al metro quadro. Questo vale per Berlino e Amburgo, ma anche per alcune cittadine più piccole. Grande eccezione è Monaco, dove una casa arriva spesso a più di 11 mila euro al metro quadro.

La situazione degli affitti

Molte persone davanti ad un portone di una casa

C'é grande concorrenza per affittare un appartamento

Nel caso degli affitti, la differenza tra grande città e piccolo centro è più consistente. Chi ha fatto un contratto dopo il 2019 in una grande città, può pagare anche quasi a 10 euro al metro quadro, mentre nei piccoli e medi centri non si arriva agli 8 euro. Preoccupante è anche il fatto che gli affitti continuano a salire, ad esempio a Berlino c’è stato nell’ultimo anno un aumento del 16,7%. Ma anche in questo caso il record del prezzo degli affitti spetta a Monaco con 22,5 euro al metro quadro.  

I piani del governo federale per combattere la crisi degli alloggi

Il governo vuole che vengano costruite più case. Ma l'anno scorso, ad esempio, sono stati costruiti meno di 300.000 appartamenti. Per garantire che vengano costruite più case il governo ha presentato un pacchetto di 14 misure. Da un lato si cerca di facilitare l’approvazione per la costruzione di una casa e quindi, tra le altre cose, si prevede di sospendere il previsto inasprimento degli standard energetici per i nuovi edifici.

Dall’altro nel periodo compreso tra il 2022 e il 2027, i Länder riceveranno un totale di 18,15 miliardi di euro per la costruzione di alloggi sociali. Ci saranno incentivi da parte del governo per l’acquisto di una casa da parte delle famiglie con mutui facilitati. Inoltre, per il 2024 e il 2025 è previsto un programma specifico per l'acquisto di case già esistenti, anche da ristrutturare, che sosterrà le giovani famiglie. Anche la conversione di spazi commerciali in spazi residenziali sarà promossa con 480 milioni di euro.

Le critiche al piano del governo

Ci sono voci critiche all’interno della stessa coalizione, e così i Verdi ritengono che le nuove costruzioni siano solo una parte della soluzione e, in vista del vertice, hanno chiesto un rafforzamento dei diritti degli inquilini. Anche la capogruppo parlamentare dei socialdemocratici Katja Mast, ha chiesto un freno all’aumento degli affitti. Ma secondo Lukas Siebenkotten, presidente del Deutscher Mieterbund il freno agli affitti ha luci ed ombre. È un bene che ci sia perché obbliga a concludere nuovi contratti abitativi che non siano superiori del 10 per cento della tariffa media locale, ma è difficile da controllare.

La situazione in Italia

Andrea Oliva, coordinatore dell’ufficio studi della Federazione agenti immobiliari italiani, offre una fotografia del mercato immobiliare in Italia e racconta come, dopo due anni di grande crescita, ci sia un rallentamento nella compravendita di case. Spiega inoltre come il problema del mercato degli affitti sia aggravato dall’aumento delle locazioni a breve termine, cioè ad uso vacanza. Anche per questo alcune città stanno pensando di vietare questo tipo di locazione. Nelle grandi città, infine, soprattutto per gli studenti diventa sempre più difficile trovare casa.

Scopri qui le altre puntate di COSMO italiano su questo tema.