Live hören
Jetzt läuft: In My Shoes von Aleighcia Scott feat. Rorystonelove

Sempre più senzatetto in Germania e in Italia COSMO italiano 16.11.2023 20:46 Min. Verfügbar bis 15.11.2024 COSMO Von Filippo Proietti


Download Podcast

Sempre più persone senzatetto in Germania

Stand: 16.11.2023, 17:22 Uhr

di Filippo Proietti, Cristina Giordano, Daniela Nosari

Oltre 600.000 senza una casa in Germania, a essere senza un tetto sono soprattutto gli stranieri. Ma oltre ai profughi che non trovano subito una sistemazione, c’è anche chi è coperto di debiti. Un quarto sono bambini e ragazzi. I dati riassunti da Cristina Giordano. Entro il 2030 la Germania vuole dare una casa a tutti. Ma come? Ne parliamo con Julia von Lindern dell'associazione federale di Housing First. Un confronto con l’Italia lo fa Antonio Mumolo, presidente dell'Associazione Avvocato di Strada.

Obdachloser

Preoccupante aumento dei senzatetto in Germania

Aumento dei senzatetto in Germania

In Germania nel 2022 erano 607.000 le persone senza un alloggio, un numero che è cresciuto del 60% rispetto al 2021 (383.000). Il dato è stato riportato in uno studio del Bundesarbeitsgemeinschaft Wohnungslosenhilfe (BAGW), gruppo di organizzazioni sociali pubbliche e private. Quasi quanto gli abitanti delle città di Dortmund o Palermo.

Sono soprattutto gli stranieri a non avere una casa in Germania. 411.000, il motivo principale di questo aumento è dovuto all’arrivo di profughi ucraini, che una volta arrivati qui, non hanno trovato subito una sistemazione. BAGW conta anche chi non ha un contratto di affitto proprio, ma vive ospitato da conoscenti - come è successo anche ai profughi ucraini. Un quarto di chi non ha casa in Germania è minorenne (26%). E anche in questo caso, la maggior parte dei bambini senza casa sono stranieri.

Un terzo dei senzatetto sono tedeschi

I senzatetto con documento tedesco erano 196.000 nel 2022. I motivi principali della perdita della casa sono soprattutto lo sfratto, i troppi debiti accumulati (anche per l’energia o l’inflazione) o motivi personali e famigliari (separazione, divorzio). I senzatetto tedeschi sono soprattutto uomini, gli stranieri sono per metà uomini e per metà donne secondo BAGW.

Il messaggio alla politica tedesca

Lo studio di BAGW lancia un messaggio al governo tedesco, ed è quello di tenere in considerazione l'inflazione, l'aumento dei costi energetici e la crescita degli affitti che stanno mettendo a dura prova i cittadini tedeschi con un reddito basso in Germania, nelle loro scelte politiche. E di considerare i più vulnerabili, i genitori single e i nuclei familiari, soprattutto i più numerosi.

Un capitolo a parte è poi quello della politica sulla casa. La promessa del governo di coalizione di 100.000 nuove case popolari all'anno non è sufficiente secondo Werena Rosenke, del BAGW. Ne servirebbero almeno il doppio - dice Rosenke, che ricorda come negli ultimi anni questa promessa non sia stata mantenuta, perché negli anni scorsi sono state costruite solo 25.000 nuove case popolari.

Germania: entro il 2030 una casa a tutti

Il governo tedesco si è posto come obiettivo quello di sconfiggere il problema dei senzatetto in Germania entro il 2030, seguendo così le indicazioni dell'Europa. Il piano pensato per dare a tutti una casa agirà su più fronti, con collaborazioni tra Bund, Länder, e comuni. Tra le città tedesche che hanno già iniziato a mettere in pratica questo piano c'è Amburgo.

In questo piano nazionale rientra anche il sostegno del progetto ”Housing first“, associazione che nell'offrire aiuto ai senza dimora dà la priorità alla casa, trovando quindi per loro come prima cosa un appartamento con un regolare contratto d'affitto. Come funziona? E quali sono le difficoltà? Ce ne parla Julia von Lindern dell'associazione federale di Housing First (Bundesverband Housing First e. V.).

I senzatetto in Italia

Anche nelle città italiane è largamente presente il fenomeno dei senzatetto. L'Associazione "Avvocato di Strada" è una storica associazione di legali che offre sostegno gratuito a chi non ha i mezzi per far valere i propri diritti. Recentemente i legali di "Avvocato di Strada" sono riusciti a far bloccare l’ordinanza anti-bivacco emessa dal sindaco di Ancona, e hanno sostenuto il caso di un uomo senza fissa dimora, congelando i suoi debiti e dandogli la possibilità di rientrare nel mondo del lavoro. Ne abbiamo parlato con il presidente Antonio Mumolo, presidente dell’associazione Avvocato di Strada.