Live hören
WDRcosmo - COSMO mit Sebastian Filipowski

In Germania dividono i farmaci contro l'obesità COSMO italiano 23.10.2023 18:16 Min. Verfügbar bis 22.10.2024 COSMO Von Francesco Marzano


Download Podcast

In Germania dividono i farmaci contro l'obesità

Stand: 23.10.2023, 16:43 Uhr

a cura di Francesco Marzano, Giulio Galoppo ed Enzo Savignano

Dimagrire con una puntura è possibile. I medici tedeschi possono prescrivere cure e medicine contro l’obesità. Alla loro base la semaglutide, il principio attivo utilizzato per i diabetici. E mentre per le case farmaceutiche si profilano guadagni astronomici, sullo sfondo c’è un grosso conflitto di interessi. Ci spiegano tutto Giulio Galoppo e il giornalista investigativo del WDR Markus Grill. Infine ci dice tutto sul Wegovy, sulla semagludite e sulle cure contro l’obesità l’endocrinologa Carmela Asteria.

Wegovy - - Abnehmspritze

Una puntura per dimagrire

Wegovy, Ozempic e gli interessi della Deutsche Adipositas-Gesellschaft

Sul mercato ci sono due farmaci che contengono il principio attivo semaglutide, che aiuta a perdere peso. Mentre il primo, Ozempic, nasce per curare il diabete, il secondo, Wegovy, arrivato sul mercato europeo nel 2022, ha un dosaggio superiore e ha lo scopo unico di combattere l’adiposità.

All’inizio di quest’anno, questi due farmaci sono stati presentati in una conferenza stampa, organizzata dal Science Media Center, da Jens Aberle, presidente della Adipositas-Gesellschaft, la Società tedesca dell’obesità, che li ha definiti un vero e proprio “cambiamento di rotta”, dilungandosi in una lunga serie di elogi di questa iniezione anti obesità e minimizzando gli effetti collaterali, a suo dire "relativamente gestibili".

Si è, tuttavia, poi venuto a sapere che Aberle riceve denaro dall'azienda produttrice di queste iniezioni, la casa farmaceutica danese Novo Nordisk. E mentre gli altri esperti presenti alla conferenza stampa avevano dichiarato conflitti di interesse, Aberle li aveva completamente taciuti. Non contento, a marzo, Aberle si spinge oltre e firma un importante articolo sul giornale "Bild am Sonntag" con il quale chiede che le compagnie di assicurazione sanitaria, come la TK, l’AOK, etc., coprano i costi del trattamento anti adiposità.

È quanto è emerso da una ricerca condotta da NDR, WDR e Süddeutsche Zeitung. Da quanto riscontrato, Aberle ha ricevuto denaro dalle aziende farmaceutiche Novo Nordisk, Boehringer Ingelheim, Eli Lilly e AstraZeneca - a volte per le conferenze, a volte per delle consulenze. Aberle lavora a tempo pieno come medico presso il Centro Medico Universitario di Amburgo-Eppendorf. La sua società per la lotta all’obesità ha ricevuto 145.000 euro da Novo Nordisk solo l'anno scorso, quasi il doppio rispetto alle quote associative. Dalla stessa ricerca sappiamo anche che Jens Aberles non ha permesso a Novo Nordisk, Boehringer Ingelheim, AstraZeneca o Eli Lilly di pubblicare i pagamenti effettuati a suo favore negli ultimi anni.

I costi

Un trattamento annuale costa intorno ai 4000 euro per paziente. L'AOK ipotizza che circa il 19% della popolazione adulta residente in Germania sia obesa. Se tutti costoro dovessero ricevere l'iniezione di Wegovy, l'AOK arriva a una possibile spesa di 52,3 miliardi di euro, che sarebbe superiore alla spesa totale per tutti i farmaci coperti dal sistema di assicurazione sanitaria obbligatoria. L'anno scorso, queste ammontavano a 49 miliardi di euro.

Eine übergewichtige Person bei einer ärztlichen Untersuchung

In Germania sempre più persone con problemi di obesità

Inoltre Wegovy, approvato solo come farmaco per la perdita di peso e non coperto da assicurazione, costa circa il doppio rispetto a Ozempic, il farmaco per i diabetici. Molte persone in sovrappeso in Germania comprano quindi quest’ultimo per perdere peso. Il risultato è un'enorme carenza di forniture e chi ne paga le conseguenze sono i diabetici che non hanno a disposizione il medicinale.

La durata del trattamento

I pazienti dovranno probabilmente iniettarsi il farmaco per il resto della loro vita. Andreas Klinge, membro della Arzneimittelkommission der Deutschen Ärzteschaft, cioè la Commissione Farmaci dell'Associazione Medica Tedesca, sostiene infatti che quando si interrompe l'iniezione, le persone riprendono il peso perso in precedenza.

Effetti collaterali

Allora, molti pazienti che li assumono soffrono di nausea, diarrea o vomito. Inoltre, negli studi sugli animali sono stati riscontrati indizi di infiammazione del pancreas e di rari tumori della tiroide.

La parola agli esperti

Markus Grill, giornalista investigativo del WDR, ci spiega che, oltre ai retroscena politici ed economici, ci sono problemi molto concreti anche nel quotidiano legati al farmaco Wegovy. Il farmaco è diventato, infatti, oggetto del desiderio anche tra chi non soffre direttamente di malattie croniche quali diabete e obesità, persone che vogliono magari perdere solo qualche chilo. E in questo caso bisogna davvero porsi la domanda se ne valga la pena e se i rischi non siano più alti dei vantaggi raggiunti.

I vantaggi del farmaco a base di semaglutide nella lotta all’obesità ce li ha rivelati la Dott.ssa Carmela Asteria, endocrinologa, responsabile del Servizio di Nutrizione a indirizzo endocrino-metabolico di NutrEndo_ME dell’IRCCS Ospedale Galeazzi-Sant’Ambrogio di Milano.