Live hören
Jetzt läuft: No Caminho do Bem von Tim Maia

Pannelli solari sul balcone di casa? COSMO italiano 21.08.2023 20:54 Min. Verfügbar bis 20.08.2024 COSMO Von Luciana Caglioti


Download Podcast

Pannelli solari sul balcone di casa?

Stand: 21.08.2023, 17:25 Uhr

a cura di Luciana Caglioti, Giulio Galoppo e Cristiano Cruciani

La settimana scorsa il governo tedesco ha approvato il cosiddetto Solarpaket, col quale intende sovvenzionare l'uso dell'energia solare, in particolare dei pannelli da installare sul balcone di casa, i dettagli da Giulio Galoppo. Pro e contro dei pannelli da balcone nell’intervento di Stefan Hoffmann, della Verbraucherzentrale NRW. Del mercato dei pannelli solari in Europa ci ha parlato, invece, Domenicantonio De Giorgio, docente presso l’Università Cattolica di Milano.

Solaranlage auf dem Balkon

Energia fai da te: pannelli solari sul balcone di casa

Solarpaket I

L’aspetto più importante è la riduzione significativa di ostacoli burocratici con una conseguente semplificazione delle procedure.

In futuro, se il pacchetto sarà approvato dal Parlamento entro la fine dell'anno, come previsto, invece di due registrazioni come in passato, ne sarà necessaria una sola, quella presso la Bundesnetzagentur, cioè l’autorità tedesca di regolamentazione per l’energia, mentre l'obbligo di segnalare gli impianti da balcone al gestore di rete sarà abolito.

Per un periodo transitorio, si dovrebbe poter continuare a utilizzare i vecchi contatori elettrici non digitali, che girano semplicemente al contrario quando l'elettricità viene immessa in rete dal balcone. Non sarà, quindi, più obbligatorio il cosiddetto contatore bidirezionale.

Un’altra novità riguarda la soglia consentita di produzione di elettricità. Fino ad oggi, chi disponeva di un piccolo impianto solare poteva produrre al massimo 600 watt di elettricità; questo limite verrà innalzato a un massimo di 800 watt.

Efficacia dei dispositivi solari da balcone

Secondo la Verbraucherzentrale del NRW, un dispositivo solare plug-in con 400 watt di potenza, montato su un balcone esposto a sud senza ombreggiatura, fornisce circa 280 kilowattora di elettricità all'anno. Ciò corrisponde al consumo annuale di un frigorifero e di una lavatrice in una famiglia di due persone. Con un prezzo di 35 centesimi per l'elettricità proveniente dalla rete pubblica, il potenziale di risparmio è di circa 85 euro all'anno.

Diffusione dei dispositivi solari da balcone

Secondo i dati della Bundesnetzagentur, la Germania sta vivendo quest’anno un vero e proprio boom per quanto riguarda il numero di dispositivi da balcone registrati. L'autorità di Bonn stima, infatti, che attualmente in Germania ci siano circa 288.000 dispositivi solari plug-in su balconi o terrazze. All'inizio di luglio erano circa 230.000. 137.000 di questi sono entrati in funzione solo nell'anno in corso. Si presume che ce ne siano molti di più, perché non tutti sono stati registrati, anche a causa della complicata burocrazia.

La capacità fotovoltaica installata nelle abitazioni private è aumentata del 135% nella prima metà dell'anno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. La tendenza è in continua crescita.

Robert Habeck im Solarpark

Robert Habeck, vicecancelliere e ministro dell'economia e della protezione climatica

I pannelli solari da balcone sono particolarmente diffusi nella Germania settentrionale, soprattutto nel Meclemburgo-Pomerania, dove ci sono cinque impianti ogni 1000 abitanti. Lo Schleswig-Holstein ne ha poco più di quattro, la Bassa Sassonia quasi quattro ogni 1000 abitanti. Baviera e Baden-Württemberg, le regioni tedesche piú a sud, ne hanno due e mezzo ogni 1000 abitanti. Fanalino di coda sono poi le città-stato di Brema, Amburgo e Berlino, con valori medi compresi tra 1 e 1,5 impianti.

Energia solare nei condomi e nelle aree agricole

Grazie al Solarpaket I, sarà più facile trasmettere l'energia solare all'interno dei condomini. La procedura semplificata di connessione alla rete sarà estesa agli impianti fino a 30 kilowatt. Ciò corrisponde all'incirca a una triplicazione della potenza.

Inoltre, è prevista l'apertura di aree agricole svantaggiate per la promozione di impianti fotovoltaici. L'espansione del fotovoltaico su terreni agricoli sarà, però, limitata a 80 gigawatt fino al 2030. In futuro, gli impianti solari potranno essere costruiti sempre più spesso anche su altre superfici, come quelle dei parcheggi.

L'obiettivo del governo SPD, Verdi e FDP è di aumentare la quota di energie rinnovabili nel consumo lordo di elettricità della Germania all'80% entro il 2030. L'anno scorso, l'aggiunta di fotovoltaico è stata di circa 7,5 gigawatt. Nell'anno in corso, a luglio, questa cifra era già stata superata e si prevede un aumento a due cifre.

Critiche al Solarpaket I

Gli agricoltori criticano soprattutto il cosiddetto obbligo di tolleranza, in base al quale, i proprietari terrieri o gli affittuari di terreni agricoli e forestali devono consentire ai gestori di un impianto solare di entrare nella loro proprietà, ad esempio per la posa o la manutenzione delle linee di connessione. L'Associazione tedesca degli agricoltori ritiene che ciò sia "costituzionalmente discutibile", in quanto equivarrebbe a un "esproprio senza indennizzo". Ciò potrebbe comportare una perdita di consenso per le energie rinnovabili nelle aree rurali.

La parola agli esperti

Stefan Hoffmann, della Verbraucherzentrale NRW, fa notare come investire sui pannelli solari da balconi valga la pena, perché i costi per l'acquisto sono relativamente bassi rispetto al rendimento, soprattutto ora che i prezzi dell'elettricità sono così alti. Il requisito più importante è avere un balcone o un'altra area di raccolta dell'energia solare dove poter fissare in modo sicuro il dispositivo plug-in e che quest'area abbia un tramonto senza ostacoli, cioè non ci sia troppa ombra. L'ideale è che il balcone sia esposto a sud, ma va bene anche ad ovest o ad est, in tal caso, rispetto ad un balcone esposto a sud, c'è una perdita di circa il 20% di energia solare.

Il costo varia tra i 250 e i 500 euro per ogni elemento del pannello - dice Hoffmann, che sottolinea anche che è importante accertarsi che il set per il fotovoltaico da balcone che si va a comprare sia completo e si possa attaccare alla presa di corrente senza dover installare qualcos’altro. E il tipo di spina elettrica, di cui si parla spesso in questo contesto, è molto importante. Ce ne sono infatti di due tipi. Una particolare che si chiama Wieland e per questa di solito non abbiamo la presa elettrica adatta nelle nostre case, la può installare solo un'elettricista, e poi c'è la spina standard, chiamata Schuko. Per collegare il pannello solare con quest'ultima, stando alle leggi vigenti, che dovrebbero però venir semplificate con l’approvazione del pacchetto dal parte del Parlamento, bisogna avere un'autorizzazione del fornitore di energia.

Facoltativamente si può parlare con la propria compagnia assicurativa e chiedere se un danno derivante dall'impianto fotovoltaico possa essere coperto dall'assicurazione di responsabilità civile, Haftpflichtversicherung, oppure dalla Hausratversicherung, l'assicurazione che copre i danni subiti all'interno di una casa o di un appartamento.

Del mercato dei pannelli solari e delle sue criticità abbiamo parlato con Domenicantonio De Giorgio dell'Università Cattolica del Sacrocuore di Milano, esperto di mercati finanziari e sistemi energetici complessi.