Live hören
Jetzt läuft: Lotus eater von Mura Masa

La chirurgia adotta la realtà aumentata

Ascolta l'intervista a Federico Pedrocchi

COSMO Radio Colonia - Beitrag 30.01.2020 05:41 Min. Verfügbar bis 29.01.2021 COSMO

Download Podcast

La chirurgia adotta la realtà aumentata

di Cristina Giordano e Francesca Montinaro

Passi da gigante per la scienza, che con un progetto europeo, mette a punto un visore speciale con realtà aumentata. In prima linea a coordinare Vostars l'Italia, ma collaborazione anche della Germania. Ce ne parla Federico Pedrocchi, coordinatore della comunicazione del progetto.

Virtuelle Bilder im OP-Saal

In sala operatoria tra realtà e realtà aumentata

Si chiama Vostars (Video and Optical See Through Augmented Reality Surgical Systems) il progetto europeo che ha messo a punto un visore con realtà aumentata utile ai chirughi in sala operatoria.

Il progetto è coordinato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa, ma vi collaborano anche enti pubblici e privati in Germania, Francia e Inghilterra, ed è finanziato con 4 milioni di euro dall’Unione Europea.

Rispetto ai visori attualmente già in uso, l’ingegneria scientifica di Vostars fa un passo in più: il chirurgo in questo modo riceverà sugli occhiali virtuali tutte le informazioni necessarie per operare con la massima accuratezza, senza la necessità di un ulteriore monitor, minimizzando così eventuali rischi.

Una procedura estremamente utile in operazioni in cui è richiesta una precisione millimetrica, come le maxillofacciali.

I test italiani presso l'ospedale Sant'Orsola di Bologna sono stati positivi. Ora spetta alla Germania ideare un visore ergonomico di facile produzione e utilizzo. Ce ne parla Federico Pedrocchi, giornalista scientifico e coordinatore della comunicazione del progetto Vostars.

Stand: 30.01.2020, 18:19