Live hören
Jetzt läuft: Sur le cul von Bertrand Belin

Una "scorz" di cartone per i senzatetto

Una "scorz" di cartone per i senzatetto

di Daniela Nosari e Luciana Caglioti

L'ultima idea partorita dalla fantasia napoletana è un rifugio di cartone ondulato, anti-vento e impermeabile, per i senza tetto. Si chiama "scorz", come la scorza. Ce ne parla il suo inventore, il designer Giuseppe D'Alessandro.

Scorz: Schutz für Obdachlose

La "scorz" si presenta così

D'Alessandro, insieme a un gruppo di amici e all'azienda «Formaperta» di Nocera Superiore ha prodotto un prototipo ideato durante un periodo di volontariato e studio a Berlino, dove si è occupato di assistenza ai clochard. Le prime "scorz" sono state consegnate per la festa dell'Epifania ad alcuni senza tetto sotto la Galleria Umberto I a Napoli. La "scorz" fa parte di un progetto più ampio, chiamato Napoli 2035 che intende denunciare la crisi dei senza fissa dimora attraverso una serie di oggetti di design e di prodotti multimediali. L'obiettivo è quello di eliminare il problema dei senza fissa dimora entro il 2035.

Stand: 18.01.2019, 18:29