Live hören
Jetzt läuft: I Dun Care von Simi

Nuova vita per il penitenziario di Santo Stefano

Ascolta l'intervista a Guido Garavoglia

COSMO Radio Colonia - Beitrag 22.06.2021 05:44 Min. Verfügbar bis 22.06.2022 COSMO


Download Podcast

Nuova vita per il penitenziario di Santo Stefano

Nuova vita per il penitenziario di Santo Stefano

di Giulio Galoppo e Luciana Caglioti

Siglato un accordo quadro tra l'università La Sapienza e il Commissario straordinario del Governo per il progetto di recupero e valorizzazione dell’ex carcere borbonico dell’isola di Santo Stefano-Ventotene. A Radio Colonia ce ne ha parlato Guido Garavoglia, presidente dell’Associazione per S. Stefano in Ventotene Onlus.

Das Gefängnis auf der Insel Santo Stefano

Il penitenziario borbonico di Santo Stefano

A un miglio dall’isola di Ventotene, immerso nel blu del Tirreno, di fronte alle coste del Lazio, si erge dal mare un isolotto di appena 17 ettari, Santo Stefano. È proprio qui che si trova un penitenziario borbonico del 1795, in stato di abbandono da più di 50 anni.

Un luogo simbolo, memoria e visione sui valori dell’Europa e il futuro del Mediterraneo. Dal carcere di Santo Stefano sono passati infatti briganti, criminali comuni, patrioti risorgimentali e confinati antifascisti ed europeisti. Tra questi Sandro Pertini, che diverrà poi Presidente della Repubblica.

Garavoglia spiega quali siano gli obiettivi di questo progetto di recupero e restauro tanto atteso: la crescita sostenibile, la salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità, la valorizzazione e fruizione del patrimonio archeologico, storico, naturalistico in un luogo fortemente simbolico per l’Italia e per l’Europa.

Le due isole di Santo Stefano e Ventotene costituiscono infatti un solo comune e furono entrambe legate alla dissidenza politica, alla libertà di pensiero e alla costruzione dei principi democratici ed europeisti.

Stand: 22.06.2021, 18:15