Live hören
Jetzt läuft: Hipnótico von Cero39 & Mula

Quando i Romani scoprirono l’America

Ascolta l'intervista a Elio Cadelo

COSMO Radio Colonia - Beitrag 14.05.2019 06:30 Min. Verfügbar bis 13.05.2020 COSMO

Download Podcast

Quando i Romani scoprirono l’America

di Cristina Giordano e Filippo Proietti

Cosa ci fanno il pappagallo e l'ananas su alcune raffigurazioni romane? E perché in Sudamerica sono state ritrovate statue di provenienza mediterranea? La risposta è nella ricostruzione del giornalista Elio Cadelo: "I Romani andarono e tornarono dalle Americhe".

Römische Schiff, Darstellung

La tecnologia navale dei Romani era all'avanguardia

Sono molteplici le tracce di come l’Impero Romano abbia dominato il mondo mediterraneo per secoli, grazie anche allo sviluppo scientifico. Tra i fiori all’occhiello vi era senz’altro l’avanzata tecnologia applicata alla navigazione, grazie alla quale i Romani si spingevano verso la conquista di nuove terre.

Buchcover "L'oceano degli antichi"

La copertina del libro

Una recente ricostruzione storica e scientifica ad opera di Elio Cadelo, ex caporedattore di Radio Rai per Scienza e Ambiente, apre la strada a una possibile presenza dei Romani nelle Americhe. Tra le prove raccolte da Cadelo nel libro “L’oceano degli antichi” (Leg editore), l’ananas e il pappagallo presenti in alcune raffigurazioni romane oppure alcune statuette di chiara provenienza mediterranea ritrovate nella città maya di Comalcalco. Dettagli curiosi nell’intervista raccolta da Filippo Proietti.

Stand: 14.05.2019, 18:15