Live hören
Jetzt läuft: Sticks n Tones von Wanlov the Kubolor

È cambiato l'italiano con il Covid-19?

Ascolta l'intervista a Giuseppe Antonelli

COSMO Radio Colonia - Beitrag 10.07.2020 06:09 Min. Verfügbar bis 10.07.2021 COSMO


Download Podcast

È cambiato l'italiano con il Covid-19?

di Enzo Savignano e Francesca Montinaro

Virus, picco, lockdown, tamponare. Molte parole con l'epidemia sono entrate nella nostra lingua o hanno cambiato significato. Giuseppe Antonelli, docente di linguistica all'Università di Pavia ci parla di come è cambiata la nostra lingua.

Wie Corona die italienische Sprache veränderte

Il Coronavirus ha sicuramente cambiato radicalmente le nostre vite. Ma ha anche cambiato il nostro modo di comunicare e influito sulla lingua italiana. Proprio di questo tema si è occupato nel suo libro "L'influenza delle parole" il linguista Giuseppe Antonelli. Sono entrati a far parte della lingua comune termini inglesi come lockdown: "È stata difficile tradurlo, chi parlava di quarantena, chi di segregazione, l'Accademia della Crusca aveva suggerito il termine confinamento, ma poi l'hastag #iorestoacasa ci ha fatto capire cosa significava", spiega Antonelli ai nostri microfoni.

Il linguista sottolinea anche come alcune parole abbiano in parte cambiato il loro significato, tra queste virus e virale, utilizzati negli ultimi tempi soprattutto in ambito informatico. Antolelli loda il lavoro dei virologi italiani anche dal punto di vista comunicativo: "Hanno spiegato parola per parola cosa stava accadendo e le misure di sicurezza, ma invece di distanziamento sociale avrei utilizzato il termine distanza di sicurezza".

Stand: 10.07.2020, 18:29