Live hören
Jetzt läuft: Aguas de marco von Quarteto Jobim Morelenbaum

Arte o sessismo?

Ascolta l'intervista a Jacopo Tomatis

COSMO Radio Colonia - Beitrag 24.01.2020 05:37 Min. Verfügbar bis 23.01.2021 COSMO

Download Podcast

Arte o sessismo?

di Cristina Giordano e Filippo Proietti

Continua la polemica che ha scatenato la presenza del rapper romano Junior Cally a Sanremo. Autore di testi, in passato dai toni estremamente violenti. Con il musicologo Jacopo Tomatis parliamo del limite tra libertà di espressione e giudizio morale.

Rapper Junior Cally

il rapper Junior Cally

Dopo la polemica sulla frase del conduttore e direttore artistico di Sanremo Amadeus, che ha motivato la scelta di Francesca Maria Novello, perché sa stare « un passo indietro » rispetto al fidanzato Valentino Rossi, è stata la volta del rapper romano Junior Cally, in gara con « No grazie ». 28 anni, al secolo Antonio Signore, Cally ha proposto in passato testi che consegnano un'immagine sessista della donna. In particolare le canzoni « Strega » e « Gioia » richiamano alla violenza e al femminicidio e questo ha generato un'accesa discussione pubblica tra chi sostiene l'inopportunità della sua presenza sul palco dell'Ariston e chi invece si appella alla libertà dell'espressione dell'artista. Di quest'ultimo avviso è il musicologo Jacopo Tomatis, che ai nostri microfoni sostiene « se quello che il rap racconta non ci piace, dobbiamo lavorare per cambiare la società, non il rap». La 70esima edizione del Festival di Sanremo si terrà dal 4 all'8 febbraio.

Stand: 24.01.2020, 18:29