Live hören
Jetzt läuft: Tricheur von Nekfeu feat. Damso

Cannes: un Festival che riesce ancora a graffiare

Cannes: un Festival che riesce ancora a graffiare

Di Cristina Artoni

Arrivato alla 72esima edizione il Festival di Cannes è più luminoso che mai: sulla Croisette l'eccellenza del panorama cinematografico mondiale: da Ken Loach a Pedro Almodovar, da Quentin Tarantino a Céline Sciamma. La nostra inviata Cristina Artoni.

Der Regisseur Ken Loach zeigt den kommunistischen Faust

Ken Loach

Non mancano le rivelazioni alle loro prime opere, come quella del francese Lady Ly che con il film “Les Miserables” ci immerge senza mai lasciarci scampo nelle realtà delle banlieue parigine. Altro film molto atteso è stato quello della regista Mati Diop, che nel suo “Atlantique” ci conduce per le strade di una misteriosa e inquietante Dakar. Il cinema italiano è rappresentato in concorso per la Palma d'Oro solo da Marco Bellocchio. Il regista dei “Pugni in tasca” presenta il 23 maggio la pellicola “Il traditore”, un film di impegno civile incentrato sulla figura del più importante pentito di mafia, Tommaso Buscetta interpretato da Pierfrancesco Favino. “Il Traditore” inizia con l'arresto in Brasile e l'estradizione di Buscetta in Italia, passando per l'amicizia con il giudice Falcone e prosegue con gli irreali silenzi al Maxiprocesso. Nella sezione Un Certain Regard è in concorso un altro film italiano: “La famosa invasione degli orsi in Sicilia”, un film di animazione tratto dal libro di Dino Buzzati con la regia di Lorenzo Mattotti, fumettista e illustratore. Nel cast delle voci italiane ci sono Toni Servillo, Antonio Albanese e Andrea Camilleri.

Stand: 20.05.2019, 18:07