Live hören
Jetzt läuft: Balade brésilienne von Gaël Faye feat. Flavia Coelho

Antonio Albanese a Berlino

Antonio Albanese a Berlino

di Giulio Galoppo

Si apre domani, 8 novembre, presso la Kulturbrauerei di Berlino, la quinta edizione dell’Italian Film Festival Berlin. Tra gli ospiti, anche Antonio Albanese che, ai microfoni di Radio Colonia, ci parla dei suoi film e dell’Italia di oggi.

Antonio Albanese

Antonio Albanese, attore e regista

Come da tradizione, l’Italian Film Festival Berlin si apre con un concerto. Quest’anno è la volta degli Almamegretta. La band napoletana si esibirà al Frannz Club – Kulturbrauerei - questa sera, mercoledì 7 novembre alle ore 20.00.

La programmazione cinematografica avrà, invece, inizio giovedì 8 novembre presso il cinema della Kulturbrauerei. Il film d’apertura è "Il mio nome è Thomas" diretto, interpretato e prodotto da Terence Hill che saluterà il pubblico in sala e al quale è dedicato l’omaggio che proseguirà sino a dicembre, in tre cinema berlinesi (Il Kino di Neukölln; Bundesplatz Kino di Schöneberg; Lichtblick Kino di Prenzlauer Berg).

Il programma prosegue con le anteprime tedesche di "Euforia" di Valeria Golino, "Tonno Spiaggiato" alla presenza del protagonista Frank Matano, "Troppa Grazia" di Gianni Zanasi, "Come un gatto in tangenziale", alla presenza del regista Riccardo Milani e degli interpreti, Paola Cortellesi e Antonio Albanese e "Contromano", debutto alla regia di Antonio Albanese, alla presenza dell’attore e regista.

Ed è proprio Antonio Albanese che, ai microfoni di Radio Colonia ci parla dei suoi film e dell’Italia di oggi: “È uno dei momenti più volgari della storia dell’uomo questo… C’è troppa incompetenza in giro, troppa improvvisazione, troppa mediocrità, lo vediamo nella politica, lo vediamo un po’ ovunque.”

Stand: 07.11.2018, 18:40