Live hören
Jetzt läuft: Quién Podrá Saberlo (Novalima Remix) von Dom La Nena & Julieta Venegas

L'emigrazione italiana continua

Vai al servizio di Luciana Mella

COSMO Radio Colonia - Beitrag 10.11.2021 04:14 Min. Verfügbar bis 10.11.2022 COSMO


Download Podcast

L'emigrazione italiana continua

di Luciana Mella

Nonostante il Covid-19, nel 2020 la comunità italiana all'estero è cresciuta. Lo evidenzia il "Rapporto Italiani nel Mondo 2021" della Fondazione Migrantes, con uno sguardo a tre città tedesche.

Bericht "Italiener in der Welt"

La copertina del Rapporto Italiani nel mondo

Il "Rapporto Italiani nel mondo" (RIM) di quest'anno ha voluto interrogarsi e riflettere in particolare su come l'epidemia di Covid-19 abbia influenzato la mobilità italiana. Risultato: la pandemia ha frenato la mobilità, ma non l'ha bloccata. Il rapporto l'ha analizzata facendo un viaggio in 34 città del mondo dove vivono stabilmente comunità italiane. In Germania sono Berlino, Colonia e Monaco di Baviera le città prese in esame.

Diamo quindi un'occhiata ad alcuni dati tratti dalla XVI edizione del Rapporto italiani nel mondo 2021 curato dalla Fondazione Migrantes, che puntualmente presenta ogni anno un quadro statistico e sociale della mobilità italiana: 109.528 persone hanno lasciato l'Italia lo scorso anno, segnando un -19,5% di partenze rispetto al 2019. Al 1° gennaio 2021 erano 5.652.080 gli italiani iscritti all'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero (AIRE), con un aumento di 166mila presenze. Chi nel 2020 ha lasciato l'Italia proviene prevalentemente dal Centro-Nord (69,5%), con Lombardia e Veneto in testa. Il 78,7% ha scelto Paesi europei. Ai primi posti il Regno Unito, meta di 33.293 italiani, seguito dalla Germania (13.990) e dalla Francia (10.562). I cittadini italiani residenti oltre confine negli ultimi sedici anni sono aumentati dell'82%, le donne in particolare dell'89,4%.

Stand: 10.11.2021, 18:28