Live hören
Jetzt läuft: Murder she wrote von Chaka Demus & Pliers

Il Dieselgate in tribunale

Ascolta l'intervista a Cristina Giordano

COSMO Radio Colonia - Beitrag 01.10.2019 05:18 Min. Verfügbar bis 30.09.2020 COSMO

Download Podcast

Il Dieselgate in tribunale

di Cristina Giordano

Si è aperto il processo che vede oltre 440.000 consumatori tedeschi contro il colosso automobilistico Volkswagen. Ma quanto è probabile un risarcimento? Cristina Giordano fa il punto sul caso.

Class Action gegen Volkswagen

L'avvio del processo contro VW

A quattro anni dal Dieselgate che ha visto Volkswagen accusata di aver manipolato i software diesel, falsificando i dati sulle emissioni, parte la battaglia dei consumatori tedeschi. In Germania, a Braunschweig, si è tenuta la prima udienza (30 settembre 2019) di una class action che vede la Verbraucherzentrale (confederazione tedesca delle associazioni dei consumatori) insieme al club automobilistico ADAC rappresentare oltre 450.000 cittadini contro Volkswagen.

I giudici dovranno stabilire se VW ha “causato un danno intenzionalmente”, chiarendo anche i punti sulle modalità e la tempistica. Solo successivamente i consumatori potranno chiedere un risarcimento, probabilmente con singoli processi. Ma è già emerso il primo ostacolo: i consumatori non hanno stipulato un contratto tanto con VW, quanto con la concessionaria dove hanno acquistato l’auto. E questo potrebbe rivelarsi un problema.

In Italia invece la class action verte su un altro aspetto: l’inganno della comunicazione della casa automobilistica di Wolfsburg – come spiega Ivo Tarantino di Altroconsumo, che rappresenta 75.000 consumatori italiani contro VW, e che ai nostri microfoni ricorda: “Riteniamo che VW gruppo Italia con le sue campagne di comunicazione - sanzionate in Italia anche dall’autorità anti trust abbia ingannato i consumatori, guidandoli ad acquistare delle auto ecologiche, mentre in realtà truccava le vetture con i device”.

Stand: 01.10.2019, 18:20