Live hören
Jetzt läuft: Peur des filles von L’Impératrice

Ascolta l'intervista a Cornelius Bartels

COSMO Radio Colonia - Beitrag 17.08.2021 06:35 Min. Verfügbar bis 17.08.2022 COSMO


Download Podcast

Vaccini e variante Delta

Stand: 17.08.2021, 18:11 Uhr

di Agnese Franceschini e Francesco Marzano

Ritorno dalle vacanza e apertura delle scuole. L'incidenza settimanale di persone infette sta aumentando in Germania e in Italia. Quale ruolo giocano i vaccini in questa nuova ondata? Lo abbiamo chiesto a Cornelius Bartels del Robert Koch Institut.

Una siringa e la scritta Delta

Domani riapriranno le scuole nel Nordreno Vestfalia, e anche in altre regioni della Germania si fanno i conti con i rientri dalle ferie. Due eventi che preoccupano e che avranno un ruolo decisivo nell'aumento dell'incidenza settimanale delle persone infette su 100mila abitanti.

Secondo l'infettivologo e vicecapo per la sicurezza biologica globale del Robert Koch Institut Cornelius Bartels si può già parlare di una crescita esponenziale, di fronte alla quale solo i vaccini possono garantire almeno un decorso non grave della malattia. E questo vale sia per la Germania che per l'Italia. Bartels chiarisce inoltre che questa variante non è così letale come la prima.

Per quanto riguarda la necessità di un richiamo del vaccino, Bartels spiega che è ancora troppo presto, perché i vaccini usati fino ad ora hanno una durata di almeno 8-12 mesi. Per molti dei vaccinati, dunque se ne parlerà eventualmente a partire questo inverno.