Posso vaccinarmi?

Ascolta l'intervista a Cristina Giordano

COSMO Radio Colonia - Beitrag 21.05.2021 04:42 Min. Verfügbar bis 21.05.2022 COSMO


Download Podcast

Posso vaccinarmi?

di Cristina Giordano  e Francesco Marzano

È indispensabile la cassa mutua tedesca per poter essere vaccinati dal Covid in Germania? Cosa fare se invece si desidera essere vaccinati in Italia? Cristina Giordano ha cercato di respondere a tanti dei quesiti arrivati alla nostra redazione.

Deutsche Krankenversicherungkarte

Quali italiani possono vaccinarsi in Germania?

Secondo l'ordinanza per le vaccinazioni messa a punto dal ministero federale della Salute, può essere vaccinato chi è residente qui – e per residenti si intende chi è iscritto all'Aire ma anche chi ha semplicemente la cosiddetta "Anmeldung", quindi il domicilio. Oppure tutti coloro che sono iscritti a una cassa mutua tedesca. Non è tuttavia obbligatorio rispettare tutti e due i criteri. Susanna Schlein dell'Ambasciata italiana a Berlino:

«È vero che è più semplice per chi è iscritto a una Krankenkasse perché il sistema è automatico. Ma anche chi non ha l'iscrizione alla Krankenkasse, se è qui stabilmente residente, può chiedere di essere inserito (nelle liste di vaccinazione). Lo può chiedere al suo medico di base oppure al Gesundheistamt.»

Il medico di base tedesco

Per chi non ha ancora una cassa mutua tedesca, è importante essere in possesso della tessera europea di assicurazione malattia. In Germania il sistema che individua i medici di base è inoltre diverso da quello italiano. Questo offre maggiori possibilità a chi vuole vaccinarsi qui. Susanna Schlein:

«In Germania, in fondo, qualsiasi medico di base può essere il tuo medico di base. Quindi ci si può tranquillamente rivolgere a qualsiasi medico. Se si vuole una vaccinazione in un centro vaccinale si può chiamare il Gesundheistamt.»

Significa che si può chiedere a più medici di essere inseriti nelle liste vaccinali. Visto inoltre che a partire dal 7 giugno per i medici tedeschi è stato revocato l'ordine di priorità a livello federale (che stabiliva fasce di età e patologie), gli stessi medici hanno ora un più ampio margine per offrire a tutti i cittadini le vaccinazioni anti-Covid.

Ospedali e residenze per anziani

Tra le categorie di persone che possono già essere vaccinate qui in Germania c'è anche chi si trova in strutture considerate critiche come gli ospedali o le residenze per anziani. E questo vale sia se si è pazienti o lavoratori. Inclusi anche altri lavoratori di settori critici come le farmacie o per esempio il settore alimentare.

Cosa succede se non si ha l'Anmeldung?

In teoria non si avrebbe diritto al vaccino qui in Germania. Susanna Schlein dell'Ambasciata di Berlino specifica:

«Normalmente queste persone non hanno diritto al vaccino, ci possono essere casi eccezionali in cui le autorità tedesche consentono di fare il vaccino, ma sono eccezioni. Se una persona ha un buon motivo per non fare l'Anmeldung al comune può comunque rivolgersi (alle autorità sanitarie).»

Ci si può vaccinare in Italia?

Può vaccinarsi in Italia chi vive in Germania ma non è iscritto all'Aire e ha mantenuto la residenza nel Bel Paese – in questo caso ci si deve rivolgere alla propria Asl e farsi inserire nelle liste vaccinali italiane. Ma ci sono anche altre categorie di persone che hanno questa possibilità, come spiega Susanna Schlein:

«Sono le stesse categorie che hanno diritto a ricevere il formulario S1 che è quello attraverso il quale il sistema sanitario italiano si prende cura anche quando va all'estero. L'esempio frequente è quello dei pensionati che ricevono la pensione italiana.»

Il formulario «S1» è un certificato che all'interno dei paesi dell'Unione europea permette ad alcune categorie una copertura sanitaria più ampia rispetto alle sole emergenze. In genere, oltre ai pensionati, serve ai lavoratori transfrontalieri, o ai lavoratori distaccati.

Se per qualsiasi motivo si è rimasti bloccati in Italia e non si ha la possibilità di rientrare in Germania, anche chi è iscritto all'Aire può motivare il mancato rientro e richiedere la vaccinazione in Italia, contattando le autorità sanitarie italiane.

Stand: 21.05.2021, 18:30