Live hören
Jetzt läuft: Luz de Yemanjá von Tambor de Corda

Una visione per l'Europa

Ascolta l'intervista ad Agnese Franceschini

COSMO Radio Colonia - Beitrag 16.09.2020 06:01 Min. Verfügbar bis 16.09.2021 COSMO

Download Podcast

Una visione per l'Europa

di Agnese Franceschini

Nel suo primo discorso sullo stato dell'Unione la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha fatto molte promesse e presentato un piano ambizioso per il rilancio dell'Europa. Anche sul piano dei valori. Ne parliamo con Agnese Franceschini.

Ursula von der Leyen durante il discorso tenuto al Parlamento Europeo

Ursula von der Leyen ha messo in primo piano soprattutto immigrazione, ambiente, digitale, sanità e antidiscriminazione. Ha promesso di abolire il regolamento di Dublino, che prevede che l'accoglienza dei profughi spetti unicamente ai paesi di primo approdo, e di presentare già la prossima settimana un nuovo piano sulle migrazioni. Ha annunciato, inoltre, anche misure più rigide nella politica del clima per arrivare nei prossimi 10 anni ad una riduzione di almeno il 55% delle emissioni rispetto al 1990. Un obiettivo difficile e ambizioso, ha sottolineato von der Leyen, ma possibile, il 37% dei 750 miliardi del Recovery Fund dovrà essere, infatti, speso in politiche verdi e il 30% del fondo sarà raccolto attraverso "green bonds". Nel suo discorso von der Leyen ha parlato in inglese e francese e ha riservato al tedesco proprio la parte che riguardava il digitale. Al centro della strategia di Bruxelles, la capacità di stoccare in Europa i nostri dati con data room e cloud europei in modo da sottrarli dal controllo di Usa e Cina. E, ancora, investimenti nell'intelligenza artificiale e "8 miliardi di finanziamenti per un supercomputer Made in Eu". L'Europa, afferma la presidente, "deve prendere il controllo del proprio futuro, abbiamo tutti i mezzi per riuscirci". Von der Leyen ha poi annunciato la creazione di un’Agenzia per la salute sul modello della "Barda" americanae ha anticipato un summit internazionale dedicato al tema: "Con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e la presidenza italiana del G20 nel 2021 organizzeremo un vertice globale sulla sanità in Italia, per dimostrare che l'Europa c'è per proteggere i cittadini". Insomma, il suo è stato un discorso ambizioso e per questo è stato anche criticato, visto che non ha dato molte indicazioni concrete su come attuarlo.

Stand: 16.09.2020, 18:50