Live hören
Jetzt läuft: Sticks n Tones von Wanlov the Kubolor

Merkel: ultimatum ai Länder

Ascolta l'intervista a Vincenzo Savignano

COSMO Radio Colonia - Beitrag 14.10.2020 05:45 Min. Verfügbar bis 14.10.2021 COSMO


Download Podcast

Merkel: ultimatum ai Länder

di Vincenzo Savignano e Francesco Marzano

Se entro dieci giorni non dovesse scendere la curva dei contagi, non si escludono lockdown mirati negli hotspot, nei distretti con più contagi da coronavirus. Sarebbe questa la linea imposta dalla cancelliera nel corso del vertice con i ministri-presidenti dei 16 Länder tedeschi.

merkel

Tanti gli hote in Germania pronti a rimandare a casa i turisti

Quali sono le decisioni prese nel corso di questo vertice definito storico dai media tedeschi?
Sono trapelate molte indiscrezioni. Comunque sembra sia stata una riunione molto tesa che potrebbe anche provocare pesanti frizioni all'interno del governo di Grande Coalizione.

Perché?
Sembra che ieri Merkel abbia incontrato prima tutti i governatori che appartengono al suo partito (Cdu) più Markus Söder (Csu) per tracciare una linea comune e questo sembra sia piaciuto poco alla Spd.

Ma quali le nuove misure?
Merkel e i suoi ministri, in particolare il ministro della Salute Spahn, sarebbero per la linea dura. Si parla anche di un ultimatum: se entro dieci giorni la curva dei contagi non scende, non si escludono chiusure e lockdown miratiPer evitare l'aumento dei contagi la cancelliera ha proposto di ridurre la quota da 50 a 35 per sette giorni su 100mila abitanti, per introdurre l'inasprimento delle misure nei distretti delle città tedesche più colpite dalla pandemia. Si pensa anche all'obbligo di mascherine anche all'aperto nei luoghi maggiormente freuqentati e dove non è possibile rispettare la distanza minima di 1,5 metri. Riduzione del numero dei partecipanti a incontri privati anche nelle abitazioni private. In alcune città non si esclude nei prossimi giorni la chiusura in determinati orari di bar, ristoranti e club. Ci sarebbe un accordo tra tutti i Länder per la chiusura di tutti i ristoranti, bar e club dopo le ore 23. Le prossime settimane fino a Natale saranno cruciali nella lotta al coronavirus. Il l ministro federale della Sanità, Jens Spahn (Cdu), ha invitato tutti i cittadini a vaccinarsi contro l’influenza anche  per evitare di intasare gli ambulatori medici : « la vaccinazione di massa potrebbe salvare migliaia di vite »

Resta aperta la questione sugli spostamenti e i pernottamenti nei diversi Länder ?
C'è stato un invito da parte di Merkel e di tutti i ministri presidenti alla popolazione di evitare i viaggi se non sono strettamente necessari. Sul tema dei pernottamenti di persone provenienti dai cosiddetti hotspot, aree considerate a rischio, continuano ad esserci posizioni differenti. Anche perché la questine non è legata solo a viaggi di piacere o alle vacanze. Ci sono persone e non poche che in Germania si spostano continuamente per motivi di lavoro. il ministro presidente del Nord Reno Westfalia, Armin Laschet non intende introdurre questa misura anche perché sono moltissime le persone che pernottano in alter città per motivi di lavoro. Favorevoli ad una linea dura sul divieto di pernottamenti ai turisti o ai pendolari in mancanza di un test negativo al Corona sono i govrnatori del Meclemburgo Pomerania, Manuela Schwesig e anche della Baviera, Marküs Soder. Il ministro presidente bavarese insiste su un'omogeneità di decisioni nel suo Land che vorrebbe estendere anche al livello federale. Il problema è sempre lo stesso ogni Land anche in base alla costituzione può decidere autonomamente su determinate materie, come apertura e chiusura delle scuole, sanità ed apertura e chiusura di locali e negozi. Per esempio sembra che il ministro presidente della Sassonia, Michael Kretschmer intenda eliminare completamente la quota di 50 contagi per sette giorni su 100.000 abitanti. Molte aree della sua Regione continuano a restare sotto questa soglia.

Insomma sarà difficile giungere ad un accordo comune tra Bund e Länder?
Ci sono diversi interesse  e posizioni da parte dei Länder ed inoltre il mondo dell’industria e dell’economia continuano a mandare chiari messaggi al mondo politico: un altro lockdown sarebbe una catastrofe per tutta l’economia del Paese. I prossimi giorni saranno decisivi e per ora le premesse non sono affatto positive. La curva dei contagi sale giorno dopo giorno.

Stand: 14.10.2020, 18:26