Live hören
Jetzt läuft: Sticks n Tones von Wanlov the Kubolor

Lockdown totale in arrivo

Anstand halten

Lockdown totale in arrivo

di Luciana Caglioti e Giulio Galoppo

Non accenna a scendere il numero dei contagi in Germania. I governi dei Länder tedeschi e il governo federale programmano ulteriori restrizioni tra Natale e il 10 gennaio.

In Germania cresce il numero dei contagi

ll numero di nuove infezioni e decessi per Coronavirus in Germania ha recentemente raggiunto nuovi massimi. Oggi sono stati segnalati 23.679 contagi in più in confronto a ieri. 440 i decessi.

Il presidente del Robert Koch Institut, Lothar Wieler, considera "preoccupante" l'aumento delle nuove infezioni. "La situazione è ancora molto grave", ha detto Wieler alla conferenza stampa del suo Istituto, "ed è peggiorata dalla scorsa settimana".

Wieler è allarmato poiché potrebbe esserci rapidamente una crescita esponenziale di nuove infezioni in Germania. Se ognuno di noi, a livello mondiale, rimanesse isolato per tre, quattro settimane, la pandemia sparirebbe. È importante limitare i contatti, ha sottolineato Wieler.

Secondo Wieler, un lockdown light non è sufficiente per riportare la situazione sotto controllo. I contatti della popolazione dovrebbero essere ridotti almeno del 60 per cento, gli attuali 40 per cento sono troppo pochi.

A Berlino scuole e negozi chiusi

Intanto a Berlino sono previste ulteriori restrizioni prima di Natale. Lo ha annunciato il sindaco Michael Müller, SPD.

Secondo Müller, scuole e negozi sono fondamentali per arginare i contagi. Non ci sarà insegnamento in presenza nelle scuole fino al 10 gennaio. Anche il commercio al dettaglio sarà in gran parte chiuso.

Le misure entreranno in atto dal 20 o dal 23 dicembre. La data è ancora da concordare con il vicino Land di Brandeburgo.

Anche Bassa Sassonia e Schleswig-Holstein a favore di restrizioni più severe

La Bassa Sassonia ha deciso di sospendere l'obbligo di frequenza scolastica già da lunedì. I genitori potranno, quindi, decidere se tenere a casa i bambini da scuola fino alle ferie natalizie. Lo Schleswig-Holstein ritiene necessario un lockdown più severo al più tardi da Natale.

Laschet a favore di una chiusura a livello nazionale

Il governatore del Nordreno-Vestfalia, Armin Laschet, CDU, è a favore di una chiusura a livello nazionale dopo Natale. Per Laschet, il danno economico e sociale sarebbe minimo durante questo periodo.

Il periodo tra Natale e l'anno nuovo sarebbe il migliore, a detta del governatore cristiano-democratico. Le scuole, infatti, sono comunque chiuse e i ragazzi non perderebbero le lezioni.

Il dibattito in Italia

Il premier Giuseppe Conte starebbe prendendo in considerazione l'opportunità di allargare le possibilità di spostamento tra Comuni a Natale. Il divieto di uscire dal proprio Comune in cui ci si trova è previsto il 25 e 26 dicembre e l'1 gennaio.

A favore degli spostamenti la Lega ma anche settori importanti della maggioranza.

La sottosegretaria alla Sanità, Sandra Zampa, invece frena e dice di pensarla dal "profondo del cuore" come la cancelliera Angela Merkel. "È doloroso, ma il modo migliore per onorare il Natale è fare in modo che il numero dei decessi scenda".

La Lombardia a un passo dal divenire zona gialla

Intanto da domenica la Lombardia sarà ufficialmente zona gialla. Lo ha annunciato il presidente della Regione, Attilio Fontana. Il trend dei numeri in Lombardia si conferma in diminuzione - ha spiegato il governatore della Lombardia - sia per quanto riguarda la circolazione del virus, sia per i ricoveri nei reparti ordinari e in quelli intensivi.

Stand: 10.12.2020, 18:30