Stop al Mietendeckel di Berlino

Ascolta l'intervista ad Agnese Franceschini

COSMO Radio Colonia - Beitrag 15.04.2021 05:57 Min. Verfügbar bis 15.04.2022 COSMO


Download Podcast

Stop al Mietendeckel di Berlino

di Agnese Franceschini

La corte costituzionale tedesca ha giudicato incostituzionale il tetto agli affitti di Berlino, in vigore da febbraio 2020. Cosa significa questo per chi vive in affitto a Berlino? Ce ne parla Agnese Franceschini.

Uno striscione evidenzia la differenza tra nuovo e vecchio affitto di una casa.

L'aumento degli affitti nelle grandi città non ha più freni

Secondo i giudici di Karlsruhe, la città-stato di Berlino non ha competenza per regolamentare gli affitti nel proprio Land. Ecco perché il cosiddetto Mietendeckel è stato dichiarato oggi (15.04.21) incostituzionale, dando ragione ai deputati di Unione e FDP che avevano fatto ricorso.

Il Mietendeckel di Berlino, una sorta di tetto agli affitti troppo alti, poneva un limite agli affitti che superavano di oltre il 20% i massimali stabiliti dalla legge regionale in vigore da febbraio del 2020. Tra i parametri su cui si basava il calcolo del massimale rientrava, ad esempio, l'anno di costruzione dell'edificio.

Questa misura, introdotta per contrastare il fenomeno della gentrificazione che in pochi anni aveva acuito la situazione immobiliare nella capitale tedesca, aveva abbassato gli affitti del 90% degli appartamenti di Berlino, riportandoli ai valori del 2019, e congelandoli per alcuni anni. Una decisione che Berlino non avrebbe potuto prendere, essendo la materia già regolata a livello federale. Tra l'altro dal 2015 in Germania esiste la cosiddetta Mietpreisbremse, per limitare l'aumento indiscriminato degli affitti a livello federale.

Ora la decisione della corte costituzionale avrà una grave ricaduta sugli inquilini, che dovranno tornare a pagare gli affitti concordati con i padroni di casa prima dell’entrata in vigore della legge, ma soprattutto, in moltissimi, dovrannno pagare la differenza tra l’affitto pagato, calmierato, e l’affitto contrattuale. Chi non lo farà potrebbe essere considerato moroso e rischiare lo sfratto, anche immediato.

SPD, Linke e le associazioni di inquilini chiedono che si trovi una soluzione a livello federale per porre un freno all'aumento sproporzionato degli affitti, un problema diffuso in Germania, soprattutto nelle grandi città.

Stand: 15.04.2021, 19:00