Live hören
Jetzt läuft: Sticks n Tones von Wanlov the Kubolor

In Svizzera la nuova Ischgl?

Ascolta l'intervista a Claudio Carrer

COSMO Radio Colonia - Beitrag 27.11.2020 04:59 Min. Verfügbar bis 27.11.2021 COSMO


Download Podcast

In Svizzera la nuova Ischgl?

di Vincenzo Savignano e Francesco Marzano

Mentre nell'Ue, ed in particolare nei Paesi alpini, si discute se chiudere gli impianti sciistici, in Svizzera il governo federale ha già deciso di lasciarli aperti. Ne parliamo con Claudio Carrer giornalista che vive nel Canton Ticino.

Der Skiurlaub und das Risiko einer dritten Coronawelle

Dalle vacanze sulla neve rischia di partire la terza ondata della pandemia

Con l'arrivo delle vacanze natalizie e con le pressioni da parte degli operatori degli impianti sciistici per aprire la stagione invernale, l'Unione europea da giorni discute su un'ipotetica chiusura del settore durante le festività. Ma nella vicina Svizzera gli impianti sono e resteranno aperti. Per ora sono pochi gli sciatori anche italiani che stanno raggiungendo i Cantoni sulle Alpi perché ancora è caduta poca neve, ma gli operatori sperano nella neve e nell'arrivo di molti turisti. "Gli impianti sono e resteranno aperti come anche in alcuni casi ristornati e bar", sottolinea Claudio Carrer, caporedattore della rivista Area e residente nel Canton Ticino.

Il governo centrale, spiega Carrer, ha lasciato che i singoli Cantoni potessero decidere autonomamente sulle misure da adottare, "anche per l'obbligo della mascherina spesso la decisione di indossarla spetta al singolo cittadino che è obbligato ad indossarla solo in quelle situazioni dove non sia possibile rispettare il distanziamento sociale". In realtà la Svizzera con i suoi impianti sciistici, ristoranti e pub aperti rischia di causare una nuova esplosione di contagi come avvenne alla fine dello scorso inverno nella località sciistica austriaca di Ischgl. In Svizzera da settimane si continuano a registrare almeno 4.000 contagi di Covid-19 e 100 morti al giorno.

Stand: 27.11.2020, 18:30