Live hören
Jetzt läuft: Pata pata von Miriam Makeba

Contro lo stupro come arma

Contro lo stupro come arma

di Agnese Franceschini e Francesca Montinaro

L'ONU ha approvato una nuova risoluzione, proposta dalla Germania e tesa a combattere l'aberrante fenomeno dello stupro come arma di guerra. Un passo importante, ma non decisivo, secondo Marcella Pirrone, avvocato ed esperta del tema.

Frauengesichter im Krieg

Donne Rohingya vittime di stupro

L'approvazione della risoluzione è stata una sorpresa positiva, ma anche una vittoria a metà. Nel testo sono stati eliminati i riferimenti relativi all'assistenza in strutture sanitarie in cui si pratica la pianificazione familiare, ritenuto da Washington un aiuto implicito all'aborto e, dunque, osteggiato. Ma ora sarà comunque più facile perseguire gli autori di stupri e altre violenze sessuali durante i conflitti armati, visto che gli stati saranno considerati responsabili.

Lo stupro in guerra, usato anche come arma psicologica contro il nemico e strumento per la pulizia etnica, è crimine di guerra solo dal 1996. Della risoluzione e dei suoi possibili effetti abbiamo parlato con Marcella Pirrone, avvocato e vicepresidente della rete antiviolenza Wave. Per ascoltare l'intervista clicca sull'audio in cima a questa pagina.

Stand: 26.04.2019, 18:30