Live hören
Jetzt läuft: Lolo (Remix) von Eugy feat. Farina

La Siria oggi

Ascolta l'intervista a Fabrizio Carboni

COSMO Radio Colonia - Beitrag 24.10.2019 05:29 Min. Verfügbar bis 23.10.2020 COSMO

Download Podcast

La Siria oggi

di Giulio Galoppo e Filippo Proietti

I curdi del nord della Siria si ritirano dai territori da loro controllati. Intanto, le forze russe, attraversato l’Eufrate, si dirigono verso la frontiera tra Siria e Turchia. Ma qual è oggi la situazione umanitaria in Siria? Lo abbiamo chiesto a Fabrizio Carboni, Direttore regionale delle operazioni umanitarie nel Medio e Vicino Oriente della Croce Rossa Internazionale.

Syrer verlassen Nord-Syrien

La popolazione siriana è allo stremo

In seguito all’accordo tra le forze democratiche siriane, in prevalenza milizie curde, e il regime di Damasco, i Curdi hanno iniziato ad abbandonare il Nord della Siria.

È il compromesso a cui i curdi hanno dovuto sottoporsi dopo che gli Stati Uniti hanno ritirato il loro sostegno aprendo così la strada all'attacco da parte della Turchia il 9 ottobre scorso. Con L'intervento della Russia, Erdogan ha accettato di prolungare la tregua militare.

A controllare la zona, al posto dei curdi subentrano militari russi e le truppe del governo siriano. Il conflitto siriano è, così, a un punto di svolta, il cui esito è difficile da prevedere. La popolazione siriana, dopo più di otto anni di guerra, è stremata e dipendente in maniera totale dai sostegni umanitari, come conferma Fabrizio Carboni ai microfoni di Radio Colonia.

Stand: 24.10.2019, 18:45