Live hören
WDRcosmo - Der Sound der Welt

Salviamo le foreste

Ascolta l'intervista a Riccardo Valentini

COSMO Radio Colonia - Beitrag 02.11.2021 06:12 Min. Verfügbar bis 02.11.2022 COSMO


Download Podcast

Salviamo le foreste

di Vincenzo Savignano e Luciana Caglioti

L'accordo contro la deforestazione preso alla COP26: "Ogni anno scompaiono dai 10 ai 13 milioni di ettari di foresta nel mondo", spiega ai nostri microfoni Riccardo Valentini, professore ordinario di ecologia forestale all'Università della Tuscia e membro del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti climatici.

foreste

Un albero viene abbattuto con una motosega

Saranno investiti 19,2 miliardi di dollari fra fondi pubblici e privati per fermare la deforestazione mondiale entro il 2030. È questo il punto centrale della nuova dichiarazione per il clima e contro la deforestazione del pianeta su cui si sono accordati oltre 100 Paesi alla conferenza sul clima di Glasgow. Dopo la prima giornata interlocutoria alla Cop26, con l'annuncio shock dell'India dell'azzeramento delle emissioni non prima del 2070, finalmente una buona notizia. D'accordo sullo stop alla deforestazione anche la Cina e soprattutto il Brasile di Bolsonaro, con l'Amazzonia gravemente in pericolo.

L'annuncio, dopo tanto pessimismo, regala una nota finalmente positiva dalla Cop26. Anche perché i 100 Paesi che hanno sottoscritto l'intesa rappresentano l'85% della superficie forestale terrestre. "La deforestazione ogni anno corrisponde a circa 10/13 milioni di ettari in meno di foresta soprattutto tropicale. Un danno enorme, se pensiamo che in tutta l'Italia il patrimonio boschivo corrisponde a circa 14 milioni di ettari", sottolinea Riccardo Valentini. Il professore ordinario di Ecologia forestale all'Università della Tuscia e membro del Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici ci spiega come avviene da decenni la deforestazione sulla Terra: "La maggior parte è causata da incendi dolosi per la cosiddetta agricoltura itinerante, ma anche attraverso la distruzione degli alberi voluta dall'industria del legname, che fa abbattere ettari ed ettari di foresta solo per utilizzare alcuni alberi, due o tre su trecento".

Stand: 02.11.2021, 18:10