Live hören
Jetzt läuft: Süpürgesi Yoncadan (Cosmo Edit) von Altin Gün

Unione Europea sotto scacco

Ascolta l'ntervista a Franco Bruni

COSMO Radio Colonia - Beitrag 19.11.2020 05:30 Min. Verfügbar bis 19.11.2021 COSMO


Download Podcast

Unione Europea sotto scacco

di Agnese Franceschini e Francesca Montinaro

La scelta di legare l'erogazione del Recovery Fund al rispetto dello stato di diritto si sta rivelando un boomerang per la Commissione europea. Ne parliamo con il vicepresidente dell'ISPI, Franco Bruni.

Il primo ministro dell'Ungheria Viktor Orbán

Il primo ministro dell'Ungheria Viktor Orbán

I veti di Ungheria e Polonia potrebbero bloccare l'intero meccanismo di sostegno finanziario per l'emergenza Coronavirus, qualora non si trovasse un accordo sul prossimo bilancio europeo. Ma, secondo Franco Bruni, vicepresidente dell'Istituto per gli studi di politica internazionale ISPI, l'errore è stato quello di non usare gli strumenti già a disposizione delle istituzioni europee per far rispettare lo stato di diritto in Ungheria e in Polonia, dove ed esempio è stata ridotta l'indipendenza della magistratura.

La scelta dell'UE di porre come condizione per l'erogazione dei fondi il rispetto dello stato di diritto, è stata comunque criticata anche dalla Slovenia. Non dovrebbe essere un'istanza politica a decidere se un Paese membro rispetta o meno lo stato di diritto, questa l'obiezione. Un'obiezione valida, secondo Bruni, che potrebbe essere risolta coinvolgendo la Corte di Giustizia dell'Unuione Europea. In questo modo si potrebbe fare la giusta pressione sui paesi che non rispettano le libertà fondamentali, fino ad arrivare, se necessario, anche alla loro esclusione dall'Unione.

Stand: 19.11.2020, 18:13