Live hören
Jetzt läuft: De Museo von Bad Bunny

Cresce l’estrema destra in Germania

Horst Seehofer

Cresce l’estrema destra in Germania

di Cristiano Cruciani e Francesco Marzano

È uscito ieri il rapporto dell'Ufficio Federale della protezione della Costituzione relativo all'anno 2020. L’estrema destra e in particolare l’antisemitismo rappresentano i pericoli maggiori della democrazia tedesca.

Molti i reati soprattutto in rete

Più di 400 pagine che documentano le sfide e i problemi della democrazia tedesca, che nel 2020, l'anno della pandemia, sono stati davvero tanti - rafforzati da internet, la rete virtuale in cui tutti ci siamo trovati immediatamente più coinvolti. La Germania ha dovuto fare i conti con spionaggio e attacchi informatici da parte di altri stati, con reati sempre più violenti di piccoli gruppi di estrema sinistra, con il terrorismo di matrice islamica - si pensi all'attacco di ottobre a Dresda. Ma la più grande minaccia per la democrazia è diventata l'estremismo di destra: nel 2020 i reati e gli atti di violenza con questa matrice sono aumentati del 5% e culminati nell'orrore della strage di Hanau del 19 febbraio 2020. Secondo il rapporto il numero di persone potenzialmente ascrivibili all'ambito di estrema destra è salito quasi del 4%, per un totale di più di 33mila persone. L'estrema destra è la minaccia maggiore per la democrazia, soprattutto l'antisemitismo, ha detto il ministro dell'Interno Horst Seehofer (CSU) ieri alla presentazione ufficiale del rapporto. Seehofer stesso, sotto la cui autorità agisce l'Ufficio della protezione della Costituzione, elenca tra le iniziative  della lotta a questo tipo di minacce, la fondazione del Comitato per la lotta all'estremismo di destra e al razzismo, la stesura di un catalogo di provvedimenti concreti per combattere il problema e il divieto di tre associazioni d'estrema destra: "Combat 18 Deutschland", "Nord-adler", "Sturm-/Wolfsbrigade".

La pandemia ha peggiorato le cose

Alla situazione già problematica si è aggiunta la pandemia, un'onda che l'estrema destra ha saputo cavalcare: "Gli estremisti e i terroristi non vanno in Lockdown" - ha detto il presidente dell'Ufficio della protezione della Costituzione, Thomas Haldenwang. Da una parte hanno saputo usare internet come camera di risonanza per i loro messaggi d'odio e sobillamento. Dall'altra si sono uniti ad altri manifestanti nell'ambito delle proteste contro le misure di contenimento del virus, dando così un'impronta di destra alle manifestazioni, ad esempio, dei Querdenker. Il ministro ha aggiunto che è preoccupante che gli altri manifestanti non abbiano preso chiare distanze dagli estremisti che hanno manifestato al loro fianco. Tra le misure adottate per contrastare il fenomeno Thomas Haldenwang ha citato un aggiornamento dei metodi di lavoro con più personale nel monitoraggio dell'estremismo di destra e una presenza in rete più forte.

Stand: 16.06.2021, 18:20