Live hören
Jetzt läuft: I agree von Y’Akoto

Maxioperazione contro l'estremismo di destra nella polizia del NRW

Poliziotti tedeschi visti di spalle

Maxioperazione contro l'estremismo di destra nella polizia del NRW

di Francesca Montinaro

Perquisizioni in 34 tra stazioni di polizia e abitazioni private in Nordreno-Vestfalia, dopo la scoperta di cinque gruppi di chat di contenuto neonazista. Gli indagati sono 29 agenti. Il ministro degli Interni, Herbert Reul, annuncia provvedimenti durissimi.

Circa 200 agenti hanno perquisito questa mattina a Duisburg, Essen, Moers e Oberhausen le abitazioni private e le stazioni di polizia di 14 colleghi indagati. Per altri 15 poliziotti sospettati di simpatie neonaziste sono stati emessi ordini disciplinari. Nelle loro chat su Whats app sarebbero circolate più di 100 immagini con contenuti illegali d'ispirazione razzista, tutte mandate dai 14 poliziotti indagati. Una di queste chat esiste dal 2012, le altre dal 2015, mentre l'ultimo scambio di notizie risalirebbe al 27 agosto scorso. In questa occasione gli inquirenti avrebbero scoperto la rete ora oggetto dell'indagine. Nelle chat i poliziotti indagati avrebbero scambiato fotografie di Adolf Hitler, immagini di croci uncinate, di bandiere del II Reich, ma anche fotomontaggi di profughi uccisi nelle camere a gas e di persone di colore colpite con armi da fuoco. Dei 29 indagati 25 operano nel presidio di polizia di Essen, tra questi ci sarebbe anche un capo servizio. Tutti gli agenti coinvolti nell'indagine sono stati sospesi. Secondo il ministro Reul: "È in gioco la credibilità della polizia del Land, pertanto è importante porsi anche domande scomode". Come ad esempio, chi sapeva e chi ha coperto gli agenti incriminati. Reul ha inoltre annunciato un' ispezione speciale del presidio di polizia di Essen e la nomina di un incaricato speciale per la lotta all'estremismo di destra all'interno della Polizia del NRW. Reul ha garantito che farà tutto il necessario per allontanare definitivamente i responsabili dalla polizia. Anche il responsabile del sindacato di polizia del Land, Michael Maatz, ha espresso il proprio disappunto per quanto sta emergendo dalle indagini e ha dichiarato che: "La lotta all'estremismo di destra fa parte del DNA della polizia".

Stand: 16.09.2020, 18:41