Live hören
Jetzt läuft: She came to give it to you von Usher feat. Nicki Minaj

Una storia speciale fra Bergamo e Bochum

Una storia speciale fra Bergamo e Bochum

COSMO Radio Colonia - Beitrag 12.05.2020 04:44 Min. Verfügbar bis 12.05.2021 COSMO

Download Podcast

Una storia speciale fra Bergamo e Bochum

di Cristina Giordano e Francesco Marzano

È quella di Claudio Facoetti, tra i pazienti italiani arrivati in Germania per essere curati dal Covid-19. Ora è tornato a casa. Ma il suo lieto fine è straordinario anche per un altro motivo. Ce ne parla Jürgen Frech della clinica di Bochum che l'ha curato.

Essen, Krankenhaus, Covid-19

Ospedale tedesco impegnato nelle terapie per il Covid-19

È appena tornato a casa, a Bergamo, Claudio Facoetti. Il paziente 65enne era tra gli italiani con Covid-19 arrivati nelle scorse settimane per essere curati in Germania, quando le strutture ospedaliere lombarde erano al collasso. Ma la terapia adottata alla clinica universitaria di Bochum, il St. Josef-Hospital, ha funzionato e sabato scorso (9 maggio 2020) Facoetti è potuto tornare in Italia.

Il dr. Jürgen Frech, responsabile ufficio stampa del St. Josef-Hospital di Bochum, racconta ai nostri microfoni il decorso della malattia del paziente. Ma anche l'incredibile riunione familiare a cui ha contribuito una dottoressa italiana di Bochum.

La dottoressa Ines Siglienti, neurologa italiana presso l'ospedale, ha aiutato il paziente bergamasco, una volta uscito dal coma, a rendersi conto della nuova situazione, poiché al suo arrivo in Germania era in coma farmacologico. Siglienti ha quindi contattato la figlia in Italia, non sapendo però che i rapporti erano interrotti da moltissimo tempo.

Frech racconta inoltre come la clinica di Bochum ha affrontato la prima fase della pandemia da Coronavirus e come ora sia pronta a tornare alla normalità. Unioc neo, dice Frech, “la mancanza di mascherine”, e si augura che questo serva in futuro, per preprarsi alle epidemie in modo ancor più professionale.

Stand: 12.05.2020, 18:15