Live hören
Jetzt läuft: Reckoner von Radiohead

Il patto che divide

Il patto che divide

di Enzo Savignano e Francesca Montinaro

Il Global Compact for Migration proposto dall'Onu ancora non è stato controfirmato dagli Stati ma sta trovando molte resistenze in Europa. Anche in Germania ed in Italia cresce il numero degli oppositori. Ne abbiamo parlato con Christopher Hein.

migranti

Jens Spahn

In questi giorni il dibattito in Germania circa l'adesione al Patto globale sull' immigrazione redatto dall' Onu è molto acceso. Le maggiori critiche sono giunte dal nuovo partito di destra ultranazionalista Afd. Ma anche nella Cdu della cancelliera Angela Merkel si sta mettendo in discussione il patto proposto dall'Onu. A riguardo è stata dura la presa di posizione del ministro della Sanità, Jens Spahn, tra l'altro in corsa per la presidenza del partito. Hanno già detto esplicitamente no al patto l'Ungheria e l'Austria. "Non escludo che anche l'Italia possa rifiutarsi di firmare il Global Compact for Migration", sottolinea Christopher Hein, docente di Diritto e Politiche di immigrazione e asilo, all'Università Luiss di Roma.

Stand: 19.11.2018, 18:00