Live hören
Jetzt läuft: Back to black von Amy Winehouse

La pandemia penalizza l'integrazione

Ascolta l'intervista a Francesca Danese

COSMO Radio Colonia - Beitrag 21.10.2020 04:58 Min. Verfügbar bis 21.10.2021 COSMO


Download Podcast

La pandemia penalizza l'integrazione

di Giulio Galoppo e Francesco Marzano

La pandemia da Coronavirus sta vanificando i progressi raggiunti a livello mondiale negli ultimi 10 anni sul fronte dei movimenti migratori. È quanto emerge da uno studio sulle dinamiche migratorie internazionali, presentato dall’OCSE. A Radio Colonia, ne parliamo con Francesca Danese, epidemiologa sociale e portavoce del Forum del Terzo Settore del Lazio.

Jünger schwarzer Mann

Un giovane migrante in Italia

La pandemia non è uguale per tutti e lo confermano, oltre allo studio dell’OCSE, anche la Croce Rossa, Medici Senza Frontiere, Emergency, il Forum del Terzo Settore.

Il Coronavirus non solo ha bloccato notevolmente la mobilità a livello mondiale, ma colpisce, infatti, fortemente proprio i migranti. Nei centri di accoglienza per migranti, così come nelle abitazioni assegnate, spesso anguste e sovraffollate, l’applicazione delle misure anti-contagio è, allo stato attuale, pressoché impossibile. Urge, inoltre, la creazione di strutture, di luoghi deputati all’isolamento di eventuali positivi tra i migranti.

Francesca Danese, portavoce del Forum del Terzo Settore del Lazio, organismo di rappresentanza di una rete di volontari e associazioni impegnati nel sociale, sottolinea come le conseguenze della pandemia sui migranti vadano, comunque, ben oltre la dimensione sanitaria. Se già prima del Covid era difficile per i migranti trovare delle attività lavorative, con l’esplosione della pandemia sono scomparse quasi completamente le fonti di sussistenza e sempre più persone rischiano di cadere nelle maglie della povertà.

Stand: 21.10.2020, 18:47