Live hören
Jetzt läuft: Humains von Damso

Pandemia in Germania

Kinder impfen

Pandemia in Germania

di Agnese Franceschini e Luciana Caglioti

Secondo il Robert Koch Institut sarebbe iniziata la quarta ondata. In base all'ultimo rapporto dell'istituto, infatti, la percentuale di campioni positivi ai test nei laboratori sarebbe aumentata dal 4 al 6% in una settimana da metà agosto.

Sempre più giovani ricoverati

Particolarmente colpiti dalle infezioni sono i giovani nelle fasce di età dai 10 ai 49 anni, l'incidenza è in aumento dall'inizio di luglio. Il presidente degli ospedali tedeschi Gerald Gaß lancia l'allarme. Con l'aumento dell'incidenza aumentano anche i pazienti nelle terapie intensive e sono sempre più giovani che vengono ricoverati.

Tasso di incidenza in aumento

Nel frattempo, anche il tasso di incidenza settimanale per 100mila abitanti continua ad aumentare. Secondo il Robert Koch Institut è al 48,8. Una settimana fa era a 30,1. Le autorità sanitarie tedesche hanno segnalato 9.280 nuove infezioni. Circa 3.700 in più in confronto alla settimana precedente.

Nuove misure nel Nordreno Vestfalia

Intanto da oggi nel Nordreno Vestfalia vigono nuove misure meno severe, nonostante sia ad oggi la regione con l'incidenza più alta in Germania (più di 83). Se l'incidenza non supera 35 si può fare spese o visitare lo zoo senza dimostrare di essere vaccinati, guariti o provvisti di un test negativo. Se l'incidenza supera però 35 valgono le cosiddette regole delle tre G: geimpft, genesen, getest, - vaccinati, guariti, testati. Anche nel caso in cui l'incidenza sia alta, tutte le strutture rimangono aperte e sono consentiti tutti gli eventi. Vi può accedere, però, solo chi è vaccinato, guarito dal covid o provvisto di un test negativo.

Vaccinazioni per gli adolescenti

Nel frattempo continua il dibattito sulla vaccinazione dei più giovani nelle scuole. La Stiko, la commissione permanente per le vaccinazioni dell'istituto Robert Koch la raccomanda dall'età di dodici anni. Molti comuni del Nordreno Vestfalia chiedono che si vaccini davanti alle scuole, ma i pediatri sono scettici, perché gli spazi davanti alle scuole non sarebbero il luogo adatto per le vaccinazioni. Il virologo Martin Stürmer consiglia comunque di mantenere l'obbligo della mascherina nelle scuole.

Pandemia in Italia

Tutto il Paese è in zona bianca, anche la Sicilia che rischiava di entrare in zona gialla. I parametri infatti sarebbero ancora dentro le soglie. L'indice di trasmettibilità del virus, scende ancora. È a 1,1 contro l'1,26 di una settimana fa. Resta stabile l'incidenza dei contagi per 100 mila abitanti. Questa settimana l'incidenza è a 74, mentre  la settimana precedente era a 73.

Stand: 20.08.2021, 18:29