Live hören
Jetzt läuft: Banana von Jada Kingdom

Novità dallo spazio

Novità dallo spazio

di Paola Fabbri e Francesco Marzano

La sonda NASA New Horizons raggiunge l’asteroide più lontano esplorato dall’uomo e la sonda cinese Chang'e 4 sbarca sul lato nascosto della luna. Ne parliamo con Enrico Flamini, planetologo dell’Agenzia Spaziale Italiana.

Raumsonde New Horizons

La sonda New Horizons

Il primo dell’anno la sonda New Horizons della NASA si è spinta ai confini del Sistema Solare e ha fotografato Ultima Thule, il corpo celeste più lontano dalla Terra mai esplorato dall’uomo (6,4 miliardi di chilometri), completamente ricoperto di ghiaccio.

Oggi, invece, la sonda cinese Chang’e-4 è atterrata sulla faccia nascosta della Luna (ore 3:26 italiane), impresa ardua per le asperità del suolo e per la difficoltà di comunicazione della sonda con la Terra.

Si tratta in entrambi i casi di conquiste significative: la sonda statunitense ricerca elementi organici ai confini del Sistema Solare e permette di confermare teorie sulla formazione dei corpi celesti. La Cina, potenza emergente in ambito spaziale, porta avanti con la sua sonda il sogno inaugurato cinquant’anni fa con lo sbarco sulla luna di Armstrong, ma con più prudenza, gettando le fondamenta per una possibile colonizzazione (a questo serviranno, ad esempio, esperimenti con piante).

“È cambiato il paradigma per la scienza spaziale – afferma Enrico Flamini – da scoprire ad esplorare e quindi poi eventualmente utilizzare”.

Stand: 03.01.2019, 18:30