Live hören
Jetzt läuft: Zinedine von Marie Plassard

Una condanna definitiva

Ascolta l'intervista ad Alfredo Sasso

COSMO Radio Colonia - Beitrag 09.06.2021 07:14 Min. Verfügbar bis 09.06.2022 COSMO


Download Podcast

Una condanna definitiva

di Agnese Franceschini e Filippo Proietti

L'ex capo militare dei serbi di Bosnia Ratko Mladic è stato condannato in via definitiva all'ergastolo. Una conferma che il massacro di Srebrenica è stato un genocidio. Ne parliamo con Alfredo Sasso dell'Osservatorio Balcani e Caucaso

Ratko Maldic al Tribunale Internazionale dell'Aia

L'ex generale serbobosniaco è stato condannato all'ergastolo in via definitiva.

Il tribunale internazionale dell'Aia ha quindi respinto l’appello e confermato la sentenza di primo grado, emessa nel novembre del 2017, in cui Mladic era stato condannato per il suo ruolo nella guerra in Bosnia negli anni Novanta, e in particolare nel massacro di Srebrenica.

Mladic ordinò il massacro di tutti i maschi adulti e adolescenti. In tutto, più di settemila persone furono uccise, in quello che fu l’episodio più sanguinoso del conflitto nella ex Jugoslavia, durato dal 1992 al 1995. L'ex generale serbo è stato condannato anche per l'assedio di Sarajevo.

Non sono state riconosciuti invece altre azioni di pulizia etnica, come avrebbe voluto la procura. In Serbia comunque Mladic continua ad essere considerato un eroe, soprattutto da parte delle istituzioni, racconta Alfredo Sasso.

Con questa sentenza si chiude anche definitivamente l'attività del Tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia delle Nazioni Unite (ICTY). Per l'ex procuratrice capo Carla Del Ponte, manca attualmente la volontà politica a livello internazionale, per garantire una vera giustizia di fronte ai crimini di guerra che continuano ad essere perpetrati.

Stand: 09.06.2021, 18:26