Live hören
Jetzt läuft: Feels Like Summer von Childish Gambino

Maria 2.0

Ascolta il servizio di Cristina Giordano

COSMO Radio Colonia - Beitrag 13.05.2019 05:00 Min. Verfügbar bis 12.05.2020 COSMO

Download Podcast

Maria 2.0

di Cristina Giordano

Le donne cattoliche in Germania incrociano le braccia e scioperano per una settimana. Chiedono la parità dei diritti, l’accesso al sacerdozio e una chiara posizione sugli abusi sessuali. Ma l’eco della protesta non è arrivata in Italia. Cerchiamo di capire il perché.

Lisa Kötter, Initiatorin der Bewegung "Maria 2.0"

Elisabeth Kötter, co-fondatrice del movimento "Maria 2.0"

La rivoluzione femminista cattolica riparte da Münster, dove un piccolo gruppo di donne ha lanciato il movimento “Maria 2.0”. Con una strizzata d’occhio al linguaggio digitale e dedicata alla figura più potente della Chiesa cattolica, Maria, la protesta invita a incrociare le braccia per una settimana (dall’11 al 18 maggio), disertando la messa e rifiutando di prestare qualsiasi forma di servizio o volontariato all’interno della Chiesa.

Gli obiettivi dello sciopero sono inseriti all’interno di una petizione online che ad oggi ha raccolto già 18.000 sottoscrizioni, e che in forma di lettera aperta al sinodo dei vescovi e a Papa Francesco chiede l’abrogazione del celibato, un orientamento a una morale sessuale più vicina alla vita reale, ma anche l’accesso delle donne al sacerdozio e una chiara posizione nei confronti degli abusi sessuali.

Una protesta che ha contagiato già gruppi cattolici di base di diversi paesi, tra cui Austria, Svizzera e Belgio. In Italia invece l’eco non è arrivata. Secondo Paola Lazzarini Orrù, sociologa e fondatrice del movimento “Donne per la Chiesa”, in Italia: "stiamo assistendo da più di dieci anni a una specie di revival dell’immagine della donna, angelo del focolare, moglie madre perfetta all’interno della Chiesa e all’interno della società. Non vedo possibilità per questo tipo di azioni”.

Ma la disparità di trattamento delle donne è probabilmente anche una delle principali cause dell’abbandono della Chiesa da parte del mondo femminile.

Stand: 13.05.2019, 18:20