Live hören
Jetzt läuft: Pan von Mina Tindle

Meno contatti, meno spostamenti

Lockdown

Meno contatti, meno spostamenti

Ecco le nuove restrizioni decise per la Germania dopo l'incontro di oggi fra Bund e Länder, compreso il prolungamento del lockdown fino al 31 gennaio.

*Aggiornato alle 19:30 di martedì 5 gennaio 2021*

Nuove misure antipandemia

In Germania, il governo federale e i rappresentanti dei diversi Länder si sono accordati oggi, martedì 5 gennaio 2021, queste misure per contrastare il diffondersi del contagio da coronavirus:

* lockdown prolungato fino al 31 gennaio, rimangono aperti i negozi di prima necessità come nel periodo precedente al 10 gennaio;

* contatti privati permessi solo con una persona oltre al nucleo convivente. Si torna così alla regola già adottata a marzo;

* vietati gli spostamenti non necessari oltre i 15 chilometri dalla propria abitazione nelle regioni con un'incidenza di oltre 200 casi ogni 100.000 abitanti negli ultimi sette giorni. Previste eccezioni per "validi motivi";

* scuole e asili rimangono chiusi fino al 31 gennaio;

Campagna di vaccinazione

Continua il dibattito sulla strategia dei vaccini in Germania. Nei giorni scorsi, a causa dell'avvio lento delle vaccinazioni, si è discusso sulla quantità di vaccino ordinato. Dure le critiche al ministro della Sanità Jens Spahn non solo dall'opposizione, ma anche dal partner di coalizione, SPD. Il partito ha inviato un questionario alla Cancelleria e chiede risposte chiare da Spahn.

In Italia nuove restrizioni

In Italia intanto è arrivata la nuova stretta del governo per affrontare l'emergenza Coronavirus. Ieri il Consiglio dei ministri ha varato il nuovo decreto valido dal 7 al 15 gennaio. Vietati gli spostamenti tra regioni o province autonome diverse, tranne che per lavoro, necessità o salute. È comunque consentito il rientro a casa, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case in altra regione o provincia. Ristoranti e bar rimarranno chiusi nel fine settimana.

In tutto il periodo, in zona rossa sarà possibile spostarsi una sola volta al giorno e in due persone al massimo, verso una sola abitazione privata del proprio comune - dal conteggio sono esclusi i minori di 14 anni, disabili e conviventi non autosufficienti.

La scuola in Italia

Per le scuole in Italia le indicazioni del governo sono chiare: le superiori riaprono il 7 gennaio con la didattica a distanza e l’11 invece in presenza, tranne nelle regioni che hanno emesso ordinanze più restrittive.

Stand: 05.01.2021, 19:30