Live hören
Jetzt läuft: Ningane (Whiskey Barons Remix) von Captain Planet

Linosa: “Ci sentiamo abbandonati”

Linosa: “Ci sentiamo abbandonati”

di Cristina Giordano e Luciana Caglioti

L'isola siciliana di Linosa è più isolata del solito: da mesi manca il carburante. Ma è uno dei tanti problemi di una popolazione che si sente ormai abbandonata dalle istituzioni. L'intervista a Cristina Errera, portavoce del Comitato Cittadino.

Ein Panoramablick auf Linosa, Sizilien, Italien

Una veduta di Linosa

Da Natale manca la benzina a Linosa, piccola isola tra la Sicilia e la Tunisia. Un problema emerso in seguito ai lavori di ristrutturazione dell’unico distributore presente. Un disguido in parte tecnico – si attende l’arrivo di un pezzo di ricambio, e in parte burocratico e politico: perché ad oggi nessuna istituzione si è preoccupata di trovare velocemente una soluzione.

Gli abitanti di Linosa si sentono ormai abbandonati dalle istituzioni, e questa è solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso: manca un presidio di pronto soccorso e ad esempio i bambini spesso vedono saltare le loro lezioni, a causa del difficile attracco delle navi su ci viaggiano gli insegnanti.

Circa duecento abitanti (poco meno della metà sul totale della popolazione) per protesta hanno restituito al comune la tessera elettorale, e successivamente hanno scritto una lettera al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per porre fine a periodi di isolamento che durano anche fino a due settimane.

Cristina Errera, 26 anni, linosana e portavoce del Comitato cittadino ci racconta una situazione che ha dell’incredibile: “Nel 2019 affrontare otto ore di viaggio all’andata e otto ore al ritorno, per una radiografia, mi sembra al di là di ogni immaginazione”.

Stand: 27.02.2019, 18:25