La geografia delle aggressioni neofasciste

Ascolta l'intervista

COSMO Radio Colonia - Beitrag 08.09.2021 05:51 Min. Verfügbar bis 08.09.2022 COSMO


Download Podcast

La geografia delle aggressioni neofasciste

di Giulio Galoppo e Luciana Caglioti

È lungo l’elenco delle aggressioni di stampo neofascista in Italia. Il monitoraggio viene fatto grazie all’iniziativa di “Isole nella rete”, associazione antifascista bolognese, che col collettivo InfoAntifa ECN ha realizzato una mappa interattiva, un osservatorio fedele, che geolocalizza le aggressioni neofasciste. Ce ne parla uno degli amministratori del sito.

Eine rechtsextreme Demo in Italien

L'ombra lunga del neofascismo in Italia e la sua violenza

Non passa settimana, purtroppo, senza che la cronaca riporti di aggressioni o, nel peggiore dei casi, omicidi. Spesso, i moventi sono da ricercare nell’odio omotransfobico, sessista e razzista. Ma dietro questi episodi di violenza si cela altrettanto spesso l’ideologia neofascista o l’esaltazione dei suoi simboli.

In Italia, non esistono a tutt’oggi un monitoraggio guidato dal governo, una statistica ufficiale e affidabile. Una mancanza che, dal 2014, cerca di colmare il collettivo bolognese InfoAntifa ECN che raccoglie segnalazioni che rimandino ad atti di violenza, omicidio, attentato, ma anche ad aggressioni omofobe, razziste, ad ogni crimine d’odio di cui si riesca ad avere notizia.

Oltre a raccogliere questi dati in un database consultabile, InfoAntifa ha realizzato una mappa interattiva dell’Italia con la geolocalizzazione di questi episodi di violenza.

Ai microfoni di Radio Colonia, un amministratore del sito, che per motivi di sicurezza preferisce rimanere anonimo, descrive il fenomeno della violenza neofascista in Italia e l’iniziativa del collettivo.

Stand: 08.09.2021, 18:20