HIV: la pandemia silenziosa

Ascolta l'intervista a Luca Butini

COSMO Radio Colonia - Beitrag 30.11.2021 05:54 Min. Verfügbar bis 30.11.2022 COSMO


Download Podcast

HIV: la pandemia silenziosa

di Cristina Giordano e Luciana Caglioti

Grazie alla ricerca le trasmissioni del virus sono meno frequenti, ma con gli strumenti scientifici a disposizione potremmo arrivare anche a "zero diagnosi" dice l'immunologo di Anlaids Marche, Luca Butini. Con lui abbiamo parlato anche di come la pandemia Covid-19 abbia influito sul virus dell'Aids.

hiv

«L’HIV è una pandemia silenziosa» dice Luca Butini, immunologo e rappresentante di Anlaids Marche. Durante la pandemia da Covid-19, a causa del sovraccarico delle strutture sanitarie, l’Aids si è potuta diffondere con più facilità perché meno persone si sono sottoposte a un test, e spesso sono arrivate a una diagnosi troppo tardi, solo dopo l’evidenza di sintomi.

Ma i dati che arrivano dalla ricerca scientifica sono confortanti: «Negli ultimi anni osserviamo in Italia e in Europa una progressiva diminuizione delle nuove diagnosi» dice Butini, e i malati di Aids vengono oggi curati con terapie anti-virali che oltre a permettere una vita normale – aiutano a prevenire la trasmissione del virus, anche in rapporti sessuali in cui non si usa protezione. Di questo e altro abbiamo parlato con Luca Butini.

Stand: 30.11.2021, 18:47