Live hören
Jetzt läuft: Sugar man von Rodriguez

Sventato attentato alla sinagoga di Hagen

Due poliziotti armati controllano la zona attorno alla sinagoga

Sventato attentato alla sinagoga di Hagen

di Francesco Marzano e Agnese Franceschini

Le forze dell'ordine tedesche sono intervenute in seguito a segnalazioni su un possibile attentato alla sinagoga della città. Quattro gli arresti nella giornata di oggi. Secondo il ministro dell'Interno del Nordreno-Vestfalia Herbert Reul si tratterebbe di una minaccia di "matrice islamica".

Secondo il ministro dell’Interno del Nordreno-Vestfalia Herbert Reul, ci sarebbero “concreti indizi di una minaccia di matrice islamica”.

Il ministropresidente del Land, Armin Laschet (Cdu) ha ricordato che proprio in occorrenza della Festa del Perdono, Yom Kippur, due anni fa (2 ottobre 2019) presso la sinagoga di Halle, nella Sassonia-Anhalt, ha avuto luogo l’attentato di matrice estremistica di destra che ha causato due morti e due feriti.

Dopo lo sbarramento dell’area di ieri sera (15.09.21), stamattina la polizia ha ridotto le forze in campo, ma la sinagoga è tuttora sotto sorveglianza. Marcell Dilling, della polizia di Dortmund ha dichiarato che non ci sarebbero al momento indizi di pericolo per altri centri della comunità ebraica e il pericolo nella stessa Hagen è stato sventato.

Come ha reso noto il settimanale Der Spiegel, i servizi segreti di un paese estero avrebbero messo in guardia la Germania del pericolo. Gli accertamenti – ancora in corso – hanno portato all'arresto di un sedicenne che vive ad Hagen, ora indagato per la preparazione dell’attentato. Insieme a lui sono state arrestate in via precauzionale altre tre persone.

Stand: 16.09.2021, 17:54