Live hören
Jetzt läuft: Madagascar von Emicida

La Germania tira il freno

Jens Spahn

La Germania tira il freno

di Filippo Proietti

Siamo nel pieno della terza ondata anche in Germania e i vaccini messi a disposizione in Europa non saranno sufficienti a fermarla. È questo in sintesi il messaggio che il ministro federale della Salute, Jens Spahn, ha dato oggi (19.03) durante una conferenza stampa. Intanto in molti Länder i contagi salgono e si pensa a nuove restrizioni.

Contagi in crescita

L'incidenza per 100mila abitanti negli ultimi sette giorni è salita a circa 96. I contagi crescono parallelamente alle nuove aperture iniziate la scorsa settimana. Per questo il ministro Spahn non ha escluso una rapida retromarcia. Ogni decisione è però sono rimandata a lunedì (22.03), quando si terrà il vertice tra Angela Merkel e presidenti dei Länder. da parte sua Karl Lauterbach, esperto di salute della SPD, ritiene inevitabile un nuovo lockdown. "Meglio prima che dopo", sostiene Lauterbach.

Invito a non viaggiare per Pasqua

Sempre Karl Lauterbach, insieme al vicedirettore del Robert Koch institut, Lars Schaade, sconsigliano fortemente viaggi sia in Germania che all'estero nel periodo di Pasqua. A causa della crescita esponenziale delle nuove infezioni, ha detto Lars Schaade, è possibile che la situazione a Pasqua sia molto simile a quella delle ferie natalizie, quando si è superato il picco delle 200 infezioni ogni 100mila abitanti.

Amburgo richiude

Intanto Amburgo è il primo Land a tirare il freno di emergenza, nella città-stato anseatica i valori sono saliti per tre giorni di seguito sopra la soglia di guardia stabilita dall'ultima riunione stato-Länder. Il borgomastro Peter Tschentscher teme un peggioramento della situazione a causa della maggiore contagiosità delle varianti del virus. Da qui la decisione di tornare in lockdown da domenica.

Fronte vaccini

Dopo lok dell'autorità del farmaco europea (EMA), oggi è ripresa l'inoculazione di AstraZeneca. Lo stop ha fatto saltare decine di migliaia di vaccinazioni al giorno e adesso i vari Länder cercano di accelerare, aumentando la platea di chi può accedervi. In Nordreno-Vestfalia potranno vaccinarsi subito anche gli insegnanti delle scuole elementari. In Baden-Württenberg sono stati predisposti ulteriori appuntamenti per vaccinare gli ultraottantenni. Il vaccino AstraZeneca è stato riammesso dalla EMA con l'obbligo di informare il paziente dei rischi (minimi) a cui va incontro. Mentre i ricercatori dell'Università di Greifswald avrebbero scoperto perché il vaccino in alcuni casi porterebbe a delle trombosi: dipenderebbe da un meccanismo di difesa dell'organismo che fa coagulare il sangue, come nel caso di una ferita. E, vaccini a disposizione permettendo, lil governo federale sta pianificando la possibilità di far fare i vaccini ai medici di base a partire dalla settimana dopo Pasqua, lo ha confermato la cancelliera Merkel in una conferenza stampa oggi pomeriggio.

Stand: 19.03.2021, 18:29