Live hören
Jetzt läuft: Introvert von Little Simz

Test per il coronavirus, ecco quali sono

Ascolta l'intervista a Cristina Giordano

COSMO Radio Colonia - Beitrag 17.03.2021 05:25 Min. Verfügbar bis 17.03.2022 COSMO


Download Podcast

Test per il coronavirus, ecco quali sono

di Cristina Giordano

La Germania punta tutto sui test anti-Covid per permettere maggiori allentamenti alle restrizioni. E tornare a una parvenza di normalità. Dalle scuole, ai negozi. Tante le possibilità per testare se abbiamo contratto o no il virus. A partire dalle grandi novità: il "Bürgertest" gratuito e i test fai da te. Ecco quali sono.

Corona Schnelltest

„Testrepublik Deutschland?“, "la repubblica dei test?" ha titolato recentemente il quotidiano economico Handesblatt. La Germania punta tutto sui test anti-Covid per permettere maggiori allentamenti alle restrizioni. E tornare a una parvenza di normalità. Dalle scuole, ai negozi. Tante le possibilità per testare se abbiamo contratto o no il virus. A partire dalle grandi novità: il "Bürgertest" gratuito e i test fai da te. Ecco quali sono.

PCR-Test o test molecolare

Il PCR-Test o in italiano il test molecolare è il più attendibile. Viene eseguito solo da personale specializzato in centri del Gesundheitsamt (ufficio sanitario), negli ospedali, nei laboratori o dal proprio medico. Per il risultato bisogna attendere di solito 24 - 48 ore. È il famoso tampone nasale e in gola.

"Schnelltest" o test antigenico rapido

Eseguito anche questo in centri specializzati, che esistono anche in forma di «Corona-Drive-In». Ci si mette in fila, si attende il proprio turno e il test viene eseguito restando in macchina. Poco dopo arriva il risultato. Mediamente 15 minuti-mezz’ora. È un test veloce ma attenzione, ha una bassa attendibilità. Anche questo è un tampone in naso e in gola. 

"Selbsttest" o test "fai da te"

Si acquistano al supermercato, o in farmacia, per pochi euro. Possono essere fatti da chiunque, a casa. Alcuni prevedono l’uso del tampone, in altri si usa la saliva. Sono però i meno attendibili tra i tre tipi, e hanno un tasso di errore più elevato. Sia per i test antigenici veloci che per i test fai da te, in caso di esito positivo va fatto subito un test PCR di conferma.

Test gratuito

La grande novità è il cosiddetto "Bürgertest" o "Schnelltest" gratuito. Dall’8 marzo il governo tedesco offre a tutti i cittadini la possibilità di un test gratuito a settimana. Il tipo di test usato in questo caso è il test antigenico rapido. Si può fare in centri e laboratori appositi. Ma ci sono anche farmacie o studi medici che offrono questo servizio che è gratuito per tutti i residenti in Germania. I costi vengono sostenuti dal governo.

I test gratuiti sono pensati come supporto alla vita quotidiana e per regolarsi ad esempio in caso di visita a parenti, o per una visita al museo. A quanto pare stanno funzionando bene e vengono usati frequentemente dai cittadini, l'appuntamento di solito va fissato online.

La strategia della Germania

Con una nuova strategia di test a tappeto la Germania punta a tenere sotto controllo i contagi, individuando soprattutto gli asintomatici, per tornare parzialmente alla normalità. La ministra della famiglia Franziska Giffey invita tutte le scuole a utilizzare i test almeno una o due volte alla settimana. I Länder dovrebbero fornire o rimborsare i costi che per test rapidi e/o test fai da te a scuole e case di cura.

Si invitano le aziende a offrire test per i propri dipendenti, ma in questo caso a proprie spese. I Corona-test servono anche per tenere aperte alcune attività dove non è possibile usare la mascherina (come i centri estetici). Nello stesso tempo con una task force ad hoc il governo vuole ottimizzarne l’acquisto e la fornitura su tutto il territorio nazionale, facilitando così i Länder.

Quale test è valido per viaggiare in Italia?

Per entrare in Italia da un paese dell'UE bisogna portare con sé il risultato negativo di un tampone molecolare (PCR-Test) o antigenico ("Schnelltest"), effettuato nelle 48 ore precedenti all'ingresso, non è più possibile effettuarlo all'arrivo in Italia. Per la normativa italiana, chi non dispone del risultato negativo di un test deve sottoporsi alla quarantena - queste le indicazioni riportate sul sito dell'Ambasciata italiana di Berlino.

Sta andando tutto secondo i piani del governo?

Non tutto sta andando liscio. Nel Nordreno-Vestfalia secondo un'inchiesta del WDR alcune scuole non avrebbero ricevuto i test, che dovrebbero partire a pieno ritmo solo la prossima settimana. In Brandeburgo invece, dopo che gli insegnanti si sono lamentati di non avere una formazione adatta, è stato deciso che i ragazzi dovranno fare il test a casa, da soli, due volte a settimana.

Nello stesso tempo per molte attività I test sono una valida alternativa alla chiusura. I club berlinesi vorrebbero proporli per riaprire. Il prossimo 27 marzo la Filarmonica di Berlino tornerà con un concerto e pubblico in sala. Per il pubblico sono previsti test, si tratta di un progetto pilota. La città di Tubinga ha invece riaperto ristoranti (solo all’aperto), teatri, e cinema. Tutti con il pubblico – previo test giornaliero.

I test fai da te annunciati in pompa magna invece sono andati subito a ruba nei discount e ora non se ne trovano più, anche nelle catene di negozi che l’avevano annunciato (ad esempio nelle drogherie). Si possono acquistare online, ma attenzione ai test-fake. Sul sito dell’Istituto federale del farmaco si può controllare quali aziende sono state approvate. Più sotto trovate il link.

Stand: 17.03.2021, 18:20