Live hören
Jetzt läuft: Monica Bellucci von RIN

Crimini d'arte

Ascolta l'intervista a Tomaso Montanari

COSMO Radio Colonia - Beitrag 27.11.2019 04:35 Min. Verfügbar bis 26.11.2020 COSMO

Download Podcast

Crimini d'arte

di Agnese Franceschini e Francesco Marzano

Il furto dei gioelli nel Grünes Gewölbe di Dresda mette in evidenza il fenomeno dei furti d'arte. A sparire non sono solo quadri e oggetti di immenso valore economico, ma testimonianze culturali non replicabili, dichiara ai nostri microfoni lo storico dell'arte Tomaso Montanari.

Das Grüne Gewölbe in Dresden

L'interno del Grünes Gewölbe prima del furto

Probabilmente gli autori del furto di Dresda non hanno idea del valore economico dei gioielli rubati, ha dichiarato la direttrice del museo Marion Ackermann. Questo ennesimo furto d'arte mette in luce la difficoltà di proteggere il patrimonio artistico di un paese dalla mancanza di scrupoli di ladri e collezionisti. Il rischio è che i gioielli vengano smembrati e fusi per rivenderne le pietre e l'oro. Ma il problema è proprio la commercializzazione in atto da anni dei beni culturali. Secondo lo storico dell'arte Tomaso Montanari, infatti: "Si parla del nostro patrimonio artistico come di 'petrolio italiano', e le parole trasmettono valori." I ladri che vogliono "estrarre" il valore economico dai gioielli rubati portano alle estreme conseguenze questo modo di intendere la cultura. In Italia, infine, secondo Montanari, è difficile proteggere dai furti il patrimonio artistico, perché è diffuso sul territorio ed è difficile metterlo in sicurezza. Ci vorrebbero degli investimenti che però non vengono fatti.

Stand: 27.11.2019, 18:25