Live hören
Jetzt läuft: Stuck In The Middle von Greentea Peng
covid, schnelltest

Fine dei tamponi gratuiti

Stand: 10.08.2021, 18:15 Uhr

di Filippo Proietti e Cristina Giordano

Nel vertice odierno, governo e Länder hanno messo a punto la strategia per combattere la pandemia nei prossimi mesi: confermata la fine dei test anti-Covid gratuiti. Prolungati gli aiuti economici.

L'autunno è alle porte, le scuole stanno ricominciando, i contagi sono in aumento e si vuole evitare a tutti i costi un nuovo lockdown. Sullo sfondo l’aumento dei contagi e la variante Delta.

Test anti-Covid a pagamento?

Tra le principali novità, la fine dei test rapidi gratuiti (Schnelltest), annunciata nei giorni scorsi e ora confermata. Chi entro l'11 ottobre non sarà vaccinato, dovrà pagare di tasca propria i test.

Tamponi che comunque, in assenza di un certificato vaccinale o di guarigione, saranno obbligatori per partecipare alla vita pubblica, andare al cinema o al teatro, nelle zone in cui l'incidenza dei contagi su sette giorni superi il valore di 35 su 100mila abitanti. I tamponi rimarranno gratuiti per coloro che non possono essere vaccinati o per chi non è espressamente consigliato il vaccino, come i minori di 18 anni o donne incinte.

I contagi in Germania

Attualmente i contagi continuano a salire, l'incidenza su territorio federale è attualmente salita a 23,5. Un livello superiore a quello di agosto di un anno fa in cui si era attorno a 10. Ma rispetto all'estate 2020 nei reparti di terapia intensiva la situazione sotto controllo, anche grazie alla copertura vaccinale.

Aiuti economici

Tra le altre cose in cui Bund e Länder hanno trovato un accordo, il prolungamento degli aiuti economici per la pandemia, inizialmente previsti fino a settembre. E un fondo di ricostruzione di 30 miliardi per le zone colpite dall'alluvione di luglio. Il Bundestag dovrà approvare quest’ultima misura in una seduta straordinaria a fine agosto.