Live hören
Jetzt läuft: Emta Njawzak Yamma von DAM

Italiani in Germania ed Europee

Italiani in Germania ed Europee

di Cristina Giordano

Attenzione! Se vivi in Germania e voti per le liste italiane le tue elezioni europee arrivano già venerdì 24 maggio e sabato 25 maggio. Qui trovi tutto quello che devi sapere, come e dove votare.

Europeische Flagge

Si elegge il Parlamento Europeo

Siamo italiani, viviamo in Germania. Per chi votiamo – o per chi possiamo votare?

Come italiani all’estero abbiamo due possibilità. Possiamo votare o per i candidati italiani o per quelli del paese di residenza, nel nostro caso la Germania, e quindi per i candidati tedeschi. Ma attenzione: bisogna scegliere perché il doppio voto è un reato. Chi ha la doppia cittadinanza o chi alle scorse elezioni ha votato per i candidati tedeschi, avrà ricevuto a casa i certificati elettorali di entrambi i paesi – e dovrà quindi scegliere ai candidati di quale paese darà il suo voto: italiani o tedeschi.

Chi invece è iscritto all’Aire e ha solo la cittadinanza italiana, poteva scegliere di votare per le liste tedesche - ma il termine è ormai scaduto (il 5 maggio). Se non ha espresso questa preferenza, potrà votare solo per i membri del parlamento europeo che spettano all’Italia.

Se abbiamo scelto di votare per i candidati italiani, dove votiamo?

Il voto per posta non è previsto. Dobbiamo recarci personalmente presso le sezioni elettorali organizzate dall’Ambasciata e dai consolati portando con noi il certificato elettorale e la carta d’identità. Generalmente ogni consolato ha istituito più seggi per coprire la propria circoscrizione di riferimento: per esempio il consolato di Colonia ha sezioni in sei città diverse: oltre a Colonia, Düsseldorf, Aquisgrana, Duisburg, Solingen e Siegen. Eccezione è Berlino. E infatti diversi italiani proprio per questo motivo si sono lamentati per il disagio. Sul certificato elettorale è scritto il seggio presso il quale bisogna andare a votare e tutte le informazioni necessarie.

Il certificato elettorale sta arrivando in questi giorni come raccomandata. Ma chi non lo ha ricevuto cosa può fare?

Se non arriva, da martedì 21 maggio bisogna contattare il proprio consolato per chiederne un duplicato.

Le elezioni europee si tengono domenica 26 maggio. Votiamo anche noi domenica?

No, noi votiamo prima, e cioè nei giorni di venerdì 24 dalle 17 alle 22:00 e sabato 25 maggio dalle 8:00 alle 18:00. Dopodiché le schede verranno spedite in Italia per lo spoglio

Veniamo al voto, come si vota?

Bisogna apporre un segno accanto alla lista prescelta. Accanto al simbolo del partito ci sono tre spazi bianchi per le preferenze. Se ne possono esprimere fino a tre, ma è facoltativo. Nel caso in cui si scelga di indicare il nome o i nomi dei candidati, questi devono essere di sesso diverso altrimenti la 2° e la 3° preferenza verranno annullate. Non si possono votare cioè o solo uomini o solo donne. Il voto comunque è valido anche solo con una X sul simbolo del partito. Va ricordato che non è valido il voto disgiunto: ossia non si può votare un partito ed esprimere la preferenza per il candidato di un altro partito.

C’è un elenco dei candidati per facilitare la scelta?

Qui sotto trovate il link che rimanda al Ministero dell’Interno, con l’elenco di tutti i candidati per l’Italia alle europee – divisi per partito e per appartenenza geografica del comune di residenza. Un elenco dovrebbe essere apposto anche presso il seggio. I candidati sono divisi infatti in cinque grandi gruppi a seconda del collegio elettorale: Italia nord-occidentale, nord-orientale, centro, sud e isole.

Ascolta anche l'intervista al viceconsole di Colonia, Rudy Buzzoni:

Stand: 15.05.2019, 18:15