Live hören
Jetzt läuft: Let You Love Me von Rita Ora

L’Emilia Romagna frena Salvini

Ascolta l'intervista a Piero Ignazi

COSMO Radio Colonia - Beitrag 27.01.2020 06:25 Min. Verfügbar bis 26.01.2021 COSMO

Download Podcast

L’Emilia Romagna frena Salvini

di Giulio Galoppo e Francesca Montinaro

Elezioni regionali: in Emilia Romagna vince Bonaccini con il PD, mentre la Calabria premia il centrodestra con Jole Santelli, candidata di Forza Italia, alleata della Lega.

Nicola Zingaretti

Nicola Zingaretti, segretario del PD

Trionfo in Emilia-Romagna del centrosinistra. La sfida tra Stefano Bonaccini (PD) e Lucia Borgonzoni (Lega) si è conclusa con il 51,4% dei voti per il governatore uscente, contro il 43,6% della sfidante. Il M5S si attesta sul 3,4%.

In Calabria, invece, la candidata del centrodestra stravince. Jole Santelli (Forza Italia) ha infatti ottenuto il 55,4%, mentre Pippo Callipo del centrosinistra non è andato oltre il 30%. Terzo e fuori dal Consiglio regionale, in base alla soglia di sbarramento della legge calabrese, il M5s.

Matteo Salvini, leader della Lega, esulta per il risultato calabrese, ma non può non riconoscere l’amarissima sconfitta nella roccaforte di sinistra che lui voleva espugnare anche al fine di far tremare il governo Conte bis.

Tanti i fattori che hanno portato a questo risultato, sottolinea il politologo Piero Ignazi ai microfoni di Radio Colonia, il quale riconosce un ruolo fondamentale al neonato movimento delle 6000 Sardine e valuta eventuali ripercussioni del risultato elettorale regionale sulla politica nazionale.

Stand: 27.01.2020, 18:45