Live hören
Jetzt läuft: Celestial blues von Andy Bey

Voto estero: il dibattito

Voto estero: il dibattito

di Cristina Giordano e Filippo Proietti

Politica europea, rientro dei cervelli in fuga, integrazione per i lavoratori e riforma degli enti per gli italiani all’estero. Trasmissione speciale dedicata al confronto diretto tra Simone Billi (Salvini-Berlusconi-Meloni), Laura Garavini (PD) e Paolo Margari (M5S).

Laura Garavini (PD), Simone Billi (Salvini-Berlusconi-Meloni), Paolo Margari (Movimento 5 Stelle)

Laura Garavini (PD), Simone Billi (Salvini-Berlusconi-Meloni), Paolo Margari (M5S)

Simone Billi (Salvini/Berlusconi/Meloni)

42 anni, nato a Firenze, laureato in ingegneria meccanica risiede in Svizzera, a Zurigo, dove lavora presso una multinazionale nel settore energetico, occupandosi di brevetti. Billi è candidato alla camera per il centrodestra unito (Salvini/Berlusconi/Meloni). La sua attività politica inizia nel movimento giovanile a Firenze, e continua poi con la carica di consigliere comunale per il Popolo della Libertà. Uno dei suoi temi di punta è la protezione del made in Italy. Billi intervistato da Filippo Proietti dichiara di sostenere il programma per il rientro dei cervelli in fuga, introdotto dal centrodestra e potenziato con l’ultimo governo: “È uno dei pilastri per poter agire come volano nella ripresa economica italiana”.

Laura Garavini (Pd)

52 anni, emiliana. Laureata in scienze politiche a Bologna. È arrivata in Germania, nel 1989, per lavorare presso l’università di Kiel. In seguito si è occupata di progetti legati all’integrazione – in particolare dei giovani italiani in Germania. È tra i fondatori dell’associazione antimafia “Mafia Nein Danke”. Dal 2008 è eletta alla Camera per il Partito Democratico. Oggi si candida per il Senato. Tra le sue battaglie politiche, la lotta alla criminalità organizzata. “Già nell’ultima legislatura” sostiene Garavini ai nostri microfoni “abbiamo affrontato una serie di misure volte a rafforzare la rete consolare, e con l’ultima legge di bilancio abbiamo stanziato risorse per assumere 300 nuovi funzionari”.

Paolo Margari (M5S)

38 anni, di origini pugliesi. Laurea in economia e dottorato in geografia economia. Dopo aver vissuto nel Regno Unito, risiede da 4 anni a Bruxelles, dove lavora come consulente marketing digitale. È attivista del Movimento 5 Stelle dal 2006 ed è stato scelto nel corso delle ultime parlamentarie come candidato alla Camera. Nel corso della sua attività accademica in Puglia Margari si è occupato di sviluppo economico locale del territorio. Ai nostri microfoni Margari ha annunciato che “il M5S vuole introdurre il reddito e la pensione di cittadinanza” per frenare la fuga degli italiani dal nostro paese.

Stand: 21.02.2018, 18:20