Live hören
Jetzt läuft: Sticks n Tones von Wanlov the Kubolor

I ritardi disastrosi della UE

Ascolta l'intervista a Laura Margottini

COSMO Radio Colonia - Beitrag 15.07.2020 06:45 Min. Verfügbar bis 15.07.2021 COSMO


Download Podcast

I ritardi disastrosi della UE

di Agnese Franceschini e Francesco Marzano

Un'inchiesta del Bureau of Investigative Journalism e del WDR rivela la catena di errori iniziali che hanno trasformato l'Europa in epicentro della pademia da Covid-19. Ne parliamo con la giornalista investigativa Laura Margottini.

Ursula von der Leyen

Ursula von der Leyen

Il 23 febbraio del 2020 partiva dall'areoporto di Vienna un carico di 25 tonnellate di mascherine e di dispositivi di protezione individuale destinati alla Cina e tre giorni dopo l'Italia lanciava l'allarme chiedendo aiuto perché mancavano gli strumenti di protezione contro il Covid-19. Questo episodio desrive bene come l'Unione Europea si sia trovata impreparata di fronte ad una pandemia annunciata. Laura Margottini ha collaborato all'inchiesta del Bureau of Investigative Journalism che ha messo in luce l'inefficienza strutturale e non del sistema europeo di fronte ad una emergenza sanitaria globale. Il 17 gennaio è stata convocata una prima videoconferenza dal Comitato per la sicurezza sanitaria, che comprende i rappresentanti dei ministeri della Salute dell’Ue, ma a quella chiamata però risposero solo 12 dei 27 Stati membri, più il Regno Unito. E a quella riunione l’Italia era assente, perché il funzionario italiano non aveva visto l’email di convocazione. Laura Margottini evidenzia anche come l'Italia abbia dovuto accettare una definizione di caso sospetto di coronavirus che mal si adattava alle reali condizioni e che prendeva in considerazione solo il criterio del viaggio in Cina, mentre nel nord Italia c'erano già numerosi casi di coronavirus non legati ai viaggi. "È stato solo grazie alla testardaggine di una dottoressa di Codogno che ha voluto fare il tampone ad un paziente, al di là delle indicazioni europee che si é scoperto il paziente zero", racconta Laura Margottini.

Stand: 15.07.2020, 18:15