Live hören
Jetzt läuft: Sexual Healing (Studio Rio Version) von Marvin Gaye with Studio Rio

« Non sarà più come prima »

Ascolta l'intervista a Lorenzo Migliorati

COSMO Radio Colonia - Beitrag 18.03.2020 05:30 Min. Verfügbar bis 18.03.2021 COSMO

Download Podcast

« Non sarà più come prima »

di Cristina Giordano e Filippo Proietti

Angela Merkel parla alla nazione: « Il Coronavirus sta cambiando la nostra vita in modo drammatico». Gli esperti ipotizzano un lungo periodo prima di poter tornare alla normalità. Ma quale sarà la nuova normalità? Riusciremo a superare questo “trauma culturale”? L’analisi del sociologo Lorenzo Migliorati.

Italiener auf Balkon mit Schild "Alles wird gut"

Messaggi di speranza in Italia

Angela Merkel parla alla nazione : « Il Coronavirus sta cambiando la nostra vita in modo drammatico. La percezione della normalità e della vità pubblica è messa a dura prova, come mai prima d’ora ». Un discorso che apre gli occhi a quei tedeschi che ancora tentennano nell’accettare le nuove restrizioni : niente scuola, università, teatri, negozi.

«Potrebbero volerci due anni, prima di arrivare a una percentuale di contagi del 60-70% della popolazione. La durata dipende soprattutto da quando verrà messo a punto un vaccino ». La dichiarazione di ieri (17 marzo) di Lothar Wieler, direttore del Robert Koch Institut ha destato preoccupazione : la pandemia di Coronavirus durerà due anni? Difficile dirlo ora. Certo è che secondo gli esperti dovremo fare i conti con un lungo periodo di « gestazione », in cui il Covid-19 potrebbe alternare ondate di ampi contagi a periodi di bassa diffusione. Ci abitueremo a seguire restrizioni alla nostra vita sociale, così come sta accadendo ora?

Secondo Lorenzo Migliorati, docente di Sociologia delle catastrofi e dei traumi culturali all’Università di Verona, tutto dipende dalla capacità che avremo di interiorizzare la necessità delle misure prese, ma è molto probabile che la società così come la conosciamo ora non sarà più come prima e dovremo accettare una nuova « normalità ». Potremmo però al tempo stesso sviluppare – così Migliorati – un nuovo senso di responsabilità.

Nel frattempo però arriva un appello del presidente della Lombardia, Attilio Fontana (Lega), sui troppi movimenti monitorati dai dati forniti dalle compagnie telefoniche : il 40% avrebbe compiuto spostamenti nonostante i divieti. Infine due ultime notizie. Atterrato ieri a Milano volo Air Dolomiti / Lufthansa con 1.500 protezioni mediche dalla Germania. Ed è la cittadina bavarese di Mitterteich, vicino Norimberga, ad applicare per prima in Germania, fino al 2 aprile il « lockdown » totale : i cittadini potroanno uscire solo per andare a lavorare e acquistare beni di prima necessità.

Stand: 18.03.2020, 18:31