Live hören
Jetzt läuft: Grüne Papageien von Maxim

Artisti sull’orlo del fallimento

Carolin Kebekus

Artisti sull’orlo del fallimento

di Cristiano Cruciani e Filippo Proietti

A Berlino manifestazione dei lavoratori dello spettacolo promossa dalla cabarettista Carolin Kebekus. Tramonta l’ipotesi delle sovvenzioni alle auto con motore a scoppio. Stop ai test clinici di un vaccino.

L'azienda farmaceutica AstraZeneca ha sospeso momentaneamente tutti i test clinici sul vaccino contro il Coronavirus.

La sperimentazione, condotta in collaborazione con l'Università di Oxford e l'Irbm di Pomezia, è stata sospesa dopo che uno dei partecipanti ha accusato una seria reazione avversa. Lo stop temporaneo serve ai ricercatori per avere il tempo di esaminare i dati, mantenendo l'integrità della sperimentazione. Gli esperti parlano di 5-6 mesi. Il vaccino è uno di quelli in fase di studio più avanzata, considerato tra i principali candidati per un precoce ingresso sul mercato. Non è inconsueta per i test clinici una sospensione, ma lo sviluppo del vaccino del Coronavirus è sotto osservazione stretta e qualsiasi segnale che arriva dai test è vagliato con particolare attenzione.

Manifestazione dei lavoratori dello spettacolo

Gli effetti della pandemia continuano a farsi sentire sull'economia. Oggi a Berlino si è tenuta una manifestazione da parte dei lavoratori dello spettacolo e dei gestori di club, discoteche e locali che sono chiusi da marzo. La manifestazione che va sotto l’hashtag #alarmstuferot ha avuto la forma di una carovana di automobili e camion che dall’Olympiastadion è arrivata fino alla porta di Brandeburgo. Tra le promotrici dell'iniziativa la cabarettista Carolin Kebekus. I manifestanti non hanno chiesto l’abolizione delle misure igieniche e di distanziamento, ma un piano di aiuti economici.

Si va verso la riapertura dei bordelli in Germania.

I Länder del nord del paese sospenderanno il divieto di esercitare la prostituzione dal 15 settembre. Rimangono però in vigore alcune misure igieniche come indossare una mascherina, la prenotazione obbligatoria e la registrazione dei dati personali per rintracciare i clienti in caso di contagio da Covid-19. Intanto in Nordreno-Vestfalia il tribunale amministrativo superiore di Münster ha abolito il divieto di esercizio della prostituzione. In tempi in cui le palestre e le feste private sono state riammesse, hanno motivato i giudici, la chiusura dei bordelli non è più giustificabile.

Per quanto riguarda invece l'industria delle quattro ruote, a poco ha portato il vertice di ieri sera in Cancelleria per discutere sulle misure da adottare per aiutare le case automobilistiche.

Di certo c'è che non verranno decisi nuovi incentivi per l'acquisto di automobili a motore a scoppio, come proposto dalla CSU. Rimane però il piano di aumentare le infrastrutture per consentire la circolazione di auto elettriche e continuare sullo sviluppo di carburanti alternativi, come ha confermato il ministro dell’economia Peter Altmaier.

In Italia solo un insegnante su quattro ha fatto il test.

In Italia a pochi giorni dalla ripresa ufficiale delle scuole (in alcune parti d'Italia sono già iniziate), solo un insegnante su quattro ha fatto il test sierologico per il Sars-CoV-2 entro il 7 settembre, ultimo giorno utile per farlo gratuitamente. A darne la notizia è il quotidiano Repubblica. I dati al momento sono provvisori, lo screening è comunque partito in ritardo e molti insegnanti potrebbero sottoporsi al test la prossima settimana, alzando la percentuale dal 25% al 40%. Mentre in tutte le Regioni il sierologico è su base volontaria, la Campania ha deciso di renderlo obbligatorio.

Stand: 09.09.2020, 18:20