Live hören
Jetzt läuft: Inama von Diamond Platnumz feat. Fally Ipupa

Coronavirus: sale l'allarme in Germania

Fieberambulanz Corona

Coronavirus: sale l'allarme in Germania

di Cristina Giordano

A Monaco è stata superata la soglia critica delle infezioni. A Gelsenkirchen, Remscheid, Colonia e Hamm è scattato il pre-allarme. A breve Merkel si riunirà con i governatori dei Länder per discutere nuove misure. Annunciata nuova strategia sanitaria: test veloci più efficaci e “ambulatori per la febbre”. Tutti gli aggiornamenti nell’approfondimento curato da Cristina Giordano.


Ascolta l'intervista a Cristina Giordano

COSMO Radio Colonia - Beitrag 21.09.2020 04:59 Min. Verfügbar bis 21.09.2021 COSMO

Download

Monaco: superata la soglia critica
In Germania il virus guadagna di nuovo terreno. Secondo il virologo Christian Drosten, dovrebbe essere tuttavia improbabile un nuovo lockdown esteso a tutto il paese. Più facile invece che in futuro ci siano lockdown mirati a circoscrivere la diffusione del virus in alcune zone e/o città. Nel frattempo la cancelliera Angela Merkel ha annunciato di voler discutere con i Länder le misure da adottare per frenare l’attuale aumento di infezioni. Incontro che arriva dopo che alcune città tedesche hanno superato o sono molto vicine alla soglia critica di rischio delle 50 nuove infezioni ogni 100.000 abitanti, registrate in 7 giorni. A Monaco questa soglia è già stata superata. E oggi (21 settembre) il sindaco Dieter Reiter (Spd) ha annunciato l’introduzione di misure più severe: permessi incontri con un massimo di 5 persone o 2 nuclei familiari e soprattutto obbligo di mascherina anche in alcuni luoghi pubblici particolarmente turistici e affollati, ad esempio nel centro storico. Le misure entreranno in vigore dal prossimo giovedì (24 settembre).


Videoconferenza tra Merkel e i governatori dei Länder
È probabile che le misure adottate per Monaco, o in ogni caso restrizioni simili possano estendersi anche ad altre città tedesche. Il 29 settembre Angela Merkel si consulterà in videoconferenza (il 29 settembre) proprio con i governatori dei Länder tedeschi per decidere il da farsi.

Le città più a rischio in Nordreno-Vestfalia
Semaforo giallo per Colonia, Remscheid, Gelsenkirchen e soprattutto Hamm, dove sono state registrate oltre le 46,9 infezioni per 100.000 abitanti negli ultimi 7 giorni. Il virologo della clinica universitaria di Colonia, Rolf Kaiser non è tuttavia sorpreso da questi numeri, e li giustifica anche in virtù dell’aumento di infezioni conseguente alle vacanze estive. Entro domani (22 settembre) l'unità di crisi del Land dovrebbe valutare se e quando introdurre misure più severe. Nel frattempo Remscheid ha già annunciato di voler partire con una forte campagna informativa. Gelsenkirchen vuole ridurre le feste private. Così anche Hamm. E Colonia valuta l'uso delle mascherine all'aperto.

Annunciata nuova strategia sanitaria federale
Partirà da metà ottobre la nuova strategia annunciata proprio oggi dal ministro federale della Salute Jens Spahn (Cdu). Saranno introdotti a livello nazionale test rapidi più efficaci. E i pazienti con sintomi di Covid-19 non saranno più curati dal medico di famiglia. Ma tra le soluzioni al vaglio ci sono centri ad hoc, che Spahn ha chiamato «Fieberambulanzen», ambulatori per la febbre, pensati soprattutto per evitare rischi di contagio nelle sale d’attesa degli studi medici. Questi centri dovrebbero essere diffusi su tutto il paese, con il ruolo ad esempio di scremare i casi di Covid-19 dalla normale influenza. È probabile che una linea comune a tutti i Länder arriverà solo dopo il videoincontro con Angela Merkel di fine settembre

Carnevale ridimensionato in Nordreno-Vestfalia
Per il prossimo carnevale (febbraio 2021) il land NRW ha cancellato cortei, carri e le tipiche feste di carnevale in strada. Saranno invece permessi i concerti e le manifestazioni solo se rispetteranno le norme igieniche. Decisione presa di comune accordo con le principali associazioni carnevalistiche. Le autorità regionali suggeriscono inoltre ai comuni di vietare il consumo di alcolici nei punti critici cittadini di maggior affluenza dei festeggiamenti. A rischio anche i tradizionali mercatini di Natale, alcuni dei quali sono stati già annullati. Oggi è stato presentato dalla confederazione tedesca degli espositori, a Berlino, un piano con soluzioni alternative, per ovviare alla completa cancellazione dei mercatini in tutto il paese.

Stand: 21.09.2020, 18:30